#18 Trentadue milioni per Tannico per una nuova acquisizione, cinque milioni per Xnext da Neva First e oltre 5 milioni per Breadcrumbs, cos’è successo questa settimana?

Edoardo Reggiani 14/05/2021

Occhi puntati sul segmento dell’e-commerce del vino con Tannico che lancia un nuovo round da 32 milioni riservato ai soci (tra cui in prima linea Campari) per l’acquisizione del competitor francese Venteàlapropriété. L’annuncio dell’operazione arriva a poco più di un mese dall’acquisizione di vino.it da parte di vino.com (di cui avevamo parlato qui).

Altre buone notizie dal segmento foodtech con il round da 5 milioni per Xnext da parte di Neva First, operazione che per noi di BacktoWork ha un valore particolare e che abbiamo approfondito qui.

E mentre Oval, la fintech del risparmio/investimento dal cuore italiano, entra in amministrazione controllata e i suoi asset passano di mano a Guru Capital, la Corte dei Conti decide lo stop agli 81 milioni di euro da parte di Invitalia alla biotech ReiThera per la produzione del vaccino italiano anticovid (ne avevamo parlato qui), ScuolaZoo insieme al Mise e ad Unioncamere lancia un progetto dedicato all’educazione finanziaria dei ragazzi (di cui c’è tanto, tanto bisogno).

Vediamo cos’è successo questa settimana.

 

Investimenti:

 

  • Tannico, scaleup attiva nel segmento dell’e-commerce del vino che nel giugno 2020 era stata oggetto di una parziale acquisizione da parte di Campari (23,4 milioni per il 49%), ha annunciato un nuovo round da 32 milioni di euro riservato agli attuali soci (tra cui appunto Campari). L’operazione, la cui chiusura è prevista entro il prossimo luglio, ha l’obiettivo di finanziare l’acquisizione del 68,5% della concorrente francese Venteàlapropriété.

 

  • Xnext, scaleup deeptech fondata nel 2014 a Milano da Pietro Pozzi e Bruno Garavelli, ha annunciato la chiusura di un round da 5 Milioni di Euro sottoscritto interamente da Neva First, fondo di venture capital gestito da Neva Sgr, corporate venture capital di Intesa Sanpaolo. Nei prossimi mesi è in programma la consegna di nuove macchine a importanti nuovi grandi clienti multi-linea con stabilimenti produttivi europei ed extraeuropei, mentre l’obiettivo finale del piano è la quotazione in Borsa.

 

  • Breadcrumbs, startup martech nata dagli stessi founder di AdEspresso (startup italiana acquisita nel 2016 da Hootsuite), ha annunciato la chiusura di un round di investimento da 5,4 milioni di dollari guidato da Blue Canyon, in qualità di lead investor, e con la partecipazione di Active Capital, Primo Ventures, Hustle Fund, Stormbreaker VC. All’interno del round anche diversi investitori privati.

 

  • Ridemovi, società attiva nel segmento bike sharing che nel 2019 aveva rilevato l’intera attività europea di Mobike dalla casa-madre cinese, ha annunciato l’ingresso nel capitale da parte di Generali tramite un fondo di investimento specializzato, gestito da Ocorian Fund Management e sottoscritto da alcune compagnie del gruppo. L’ingresso di Generali consentirà alla scaleup di arrivare a circa 70 mila mezzi, rafforzare ulteriormente la posizione di mercato in Italia e Spagna e aprire nuovi mercati in Europa ed extra Ue.

 

  • Nell’ambito dell’iniziativa I-Tech Innovation 2021 promossa da Fondazione Golinelli e Crif (di cui avevamo già parlato qui), quest’ultima ha annunciato l'investimento di 610 mila euro nelle startup fintech/insurtech Fintastico, Bit&Coffee e Criptalia, oltre che nelle startup agritech/foodtech Biofarm e Latitudo 40. L’operazione segue gli investimenti di Fondazione Golinelli in Drug Discovery Clinics, InSimili e NovaVido. Le otto startup selezionate dalla Fondazione e da Crif hanno ricevuto investimenti complessivi per un milione di euro.

 

  • Whysol Investment, investment company specializzata in club deal nei settori dell’energy transition e della digital transformation, ha lanciato Whysol Tech Voco, un nuovo club deal dedicato al settore tech. Tra i soci del nuovo veicolo Gianluigi Buffon, Michele Catelli (Presidente del gruppo Artsana), Lorenzo Manca (azionista di controllo di Sicuritalia), Elio Catania (ex presidente di Confindustria Digitale) oltre ad altri manager ed imprenditori. Whysol Investments aveva partecipato all’ultimo round di Leafspace.

 

M&A:

 

  • Oval, startup fintech di diritto Uk e dal cuore italiano, ha annunciato in una nota agli investitori la decisione di entrare in “amministrazione controllata” e la cessione degli asset a Guru Capital con l’obiettivo di integrazione nel broker CFD online ETX Capital. Dalla nota si evince che la decisione è legata all’impossibilità della startup di portare a termine un fundraising necessario a supportare un’ulteriore sviluppo della stessa.

 

Open Innovation, partnership e iniziative:

 

  • Annunciato il lancio di Aibibank (acronimo di Bio-Banking for Artificial Intelligence), progetto di ricerca innovativo finalizzato alla realizzazione di un’infrastruttura tecnologica e normativa per raccogliere ed organizzare immagini medicali e dati clinici necessari allo sviluppo di strumenti innovativi a supporto dei medici, per la prevenzione delle due patologie tumorali più rilevanti per incidenza. Al volante di questo progetto, del valore di oltre 5,8 milioni di euro, Health Triage, startup innovativa torinese. 

 

  • Entopan ed Azimut hanno annunciato il lancio di un maxi hub per le startup nel cuore della Calabria. A costruire l’Harmonic Innovation Hub, questo il nome del nuovo polo, sarà Entopan con il coinvolgimento come technical main partner di 2EFFE Holding del Gruppo Ferraro che ha sottoscritto una lettera di intenti con Azimut Libera Impresa SGR, società del Gruppo Azimut. Entopan prevede lo sviluppo di un network operativo, in cui potranno interagire stabilmente 50 grandi player nazionali e internazionali, 100 tra startup innovative, spin-off universitari e PMI, 200 ricercatori, innovation manager e 40 centri di competenza.

 

 

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi essere sempre aggiornato sui trend e sulle ultime notizie dal mondo dell'innovazione e delle startup iscriviti alla nostra newsletter!