#40. D-Orbit presto al Nasdaq, i round da 50+ milioni di Moneyfarm, Dovevivo e InnovHeart e l’acquisizione di BrumBrum per 80 milioni. Cos’altro poteva succedere questa settimana?

Edoardo Reggiani 28/01/2022

BOOOOM! Il digest di questa settimana potrebbe (quasi) essere quello di un ecosistema startup tra quelli maturi, vista la lunga lista di ottime notizie che sicuramente avrete letto tra piattaforme social e stampa di settore. 

Su tutti l’annuncio di D-Orbit che andrà a quotarsi sul Nasdaq nel prossimo quarter ad una valutazione dichiarata superiore a 1 bln, grazie alla business combination con la Spac Breeze Holdings

Ma non solo, a questo si aggiungono 3 deal superiori ai 50 milioni (Moneyfarm, Dovevivo, Innovheart) sottoscritti da investitori internazionali (tra cui M&G, Starwood Capital, Grand Pharmaceutical Group), l’acquisizione di BrumBrum da parte di Cazoo (80 milioni in cash e azioni) e tanti altri deal.

Se è vero che l’ecosistema italiano è in ritardo rispetto ad altri Paesi, settimane come queste sono importanti per ricordare a tutti ( founder, investitori e policy maker) che non solo in Italia si possono creare “grandi aziende” in grado di generare impatto, ma anche che investire in innovazione deve essere una delle priorità per un vero sviluppo economico.

Vediamo nel dettaglio cos’è successo questa settimana.

Investimenti:

 

  • D-Orbit, scaleup italiana attiva nel segmento space logistics (di cui avevamo parlato qui), ha annunciato la prossima quotazione al Nasdaq grazie alla business combination con la Spac Breeze Holdings, in un’operazione da 1,28 miliardi di dollari. L’operazione prevede la quotazione di una newco lussemburghese, D-Orbit sa, che deterrà le partecipazioni in D-Orbit spa e in Breeze Holdings ed emetterà azioni ordinarie che saranno assegnate agli azionisti di D-Orbit e Breeze Holdings in cambio delle loro azioni nelle società. L’operazione rappresenterà una potenziale exit per gli investitori dei round precedenti tra qui figurano Indaco Venture sgr, TT Seed, Neva First, Seraphim Space, Cdp Venture Capital sgr, Noosphere Ventures e diversi altri investitori privati

 

  • Moneyfarm, scaleup fintech italo-inglese, ha annunciato la chiusura di un round da 53 milioni di euro guidato da M&G in qualità di lead investor, a cui ha partecipato anche Poste Italiane, già azionista della società dal 2019. M&G e Moneyfarm hanno inoltre siglato una partnership commerciale per il lancio in Uk di una nuova soluzione di investimento a marchio M&G Wealth che sfrutterà la piattaforma digitale di Moneyfarm. Con questo round la raccolta della società supera i 150 milioni.

 

  • Dovevivo, scaleup proptech milanese (di cui avevamo già parlato qui) ha annunciato la chiusura di un round da 50 milioni di euro, sottoscritto interamente da Starwood Capital Group per una quota del 22% che valorizza la società ad oltre 200 milioni. Negli ultimi anni la società, che vede tra i suoi investitori anche Tikehau Capital, Tamburi Investment Partners, Istituto Atesino di Sviluppo (ISA) oltre a diversi business angels, ha completato l’acquisizione di altre 5 società operanti nel settore: MilanoStanze.it, RtmLiving, EasyRoom, Place4You, H4u.

 

  • InnovHeart, scaleup biotech milanese fondata nel 2015, ha annunciato la chiusura di un round Serie C da 55 milioni di dollari guidato dal gruppo farmaceutico cinese Grand Pharmaceutical Group Limited (Grand Pharma). Hanno partecipato al round alcuni degli investitori esistenti (tra cui Genextra, Panakès Partners, Indaco Venture Partners), che nell’estate 2020 avevano sottoscritto un Serie B da 20 milioni, a cui aveva partecipato anche Cdp Venture Capital.

 

  • Roboze, scaleup fondata nel 2015 e attiva nel segmento della stampa 3D, ha annunciato la chiusura di un nuovo round di investimento (dal valore undisclosed) sottoscritto da un pool di family office e manager. Tra questi Nova Capital, holding che fa capo a Paolo merloni, Lagfin, la holding della famiglia Garavaglia, Andrea Guerra, ceo di LVMH Hospitality Excellence; Luigi De Vecchi, Chairman of Continental Europe for Corporate and Investment Banking in Citibank; Roberto Ferraresi, ceo di The Equity Club; Luca Giacometti, ceo di Galileo SPAC; Denis Faccioli, ceo di Tecres. I nuovi investitori si affiancano ad altri investitori privati che hanno creduto nella società nei precedenti round, e al fondo RIF, di cui è advisor di gestione Equiter spa (facente capo ad Intesa Sanpaolo e Compagnia di San Paolo).

 

  • Apparound, società fondata a Pisa nel 2019 attiva nel segmenti IT, ha annunciato la chiusura di un round di investimento da 9 milioni di euro, sottoscritto da Fondo Italiano d’Investimento sgr., tramite il Fondo Italiano Tecnologia e Crescita.

 

  • Folks Finance, società fintech attiva nel segmento blockchain, ha annunciato la chiusura di un round di investimento da 3 milioni di dollari guidato da Borderless Capital, con la partecipazione di Jump Crypto, ParaFi Capital, Coinbase Ventures, OKX Blockdream Ventures, Genesis Capital, Algorand Foundation.

 

  • BlackSheep Madtech Fund (nuovo nome di Blacksheep Ventures di cui avevamo già parlato qui), fondo dedicato ad investimenti nel madtech e gestito da Eureka! Venture sgr, ha annunciato i suoi primi due investimenti in ID Ward Ltd (UK) per un importo undisclosed, e in Scibids Technology SAS (Francia) per due milioni di euro.

 

  • Altri round tra i 500k e 1 milione di euro per:
    • CreationDose (martech): 1 Milionecon la partecipazione di Fondo Rilancio Startup

    • Seares (accessori per la nautica): 900k da Fondo Rilancio Startup)

    • Cellply (biotech): 810k da Schia Ventures che chiude un round da 2,8 milioni

    • Remeo Gelato (food): 950k in round guidato da Mega Holding

    • Wordlift (AI): 800k da Barcamper Ventures e Barcamper Ventures Lazio

 

M&A:

 

  • Cazoo, leader europeo nella vendita di auto online, ha annunciato il perfezionamento per l’acquisizione di brumbrum, scaleup italiana fondata nel 2016 attiva nella vendita e nel noleggio a lungo termine di auto online, di cui avevamo parlato qui. Cazoo acquisirà brumbrum per 80 milioni di euro, con un’offerta basata su un mix di cash e azioni di Cazoo. Il perfezionamento della transazione è previsto nei prossimi giorni.

 

  • Young Platform, fintech torinese attiva nel segmento cryptodi cui avevamo parlato qui, ha annunciato l’acquisizione (per un importo undisclosed) di Arithmos Trading, startup UK specializzata nello sviluppo di trading systems completamente automatici

 

  • Retex, società italiana attiva nella trasformazione digitale del retail partecipata da Alkemia sgr, ha annunciato l’acquisizione (per un importo undisclosed) del 65% di Witailer, startup innovativa milanese che aiuta le aziende ad aumentare le vendite online sul canale Amazon e marketplace grazie all’impiego di analytics avanzati e a servizi dedicati.

 

 

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi essere sempre aggiornato sui trend e sulle ultime notizie dal mondo dell'innovazione e delle startup iscriviti alla nostra newsletter!