#10 DoveVivo entra nel ristretto club delle scaleup con oltre 100 milioni raccolti e Claris Ventures chiude il suo primo investimento, cos’è successo questa settimana?

Edoardo Reggiani 12/03/2021

Pochi round ma molto interessanti questa settimana, a partire dall’ingresso di Tamburi Investment Partners in DoveVivo, che entra nel ristretto club delle scaleup italiane in grado di superare i 100 milioni di raccolta, fino al primo investimento (in qualità di lead investor) del nuovo fondo verticale sul biotech Claris Ventures.

Segnali positivi dall’ecosistema che dimostrano come anche in Italia sia possibile da un lato creare società in grado di raccogliere capitali importanti e dall’altro lanciare nuovi operatori nel comparto VC (e ce n’è bisogno).

E mentre sono diversi gli appelli al nuovo Governo per rimettere velocemente mano al Decreto Attuativo relativo agli incentivi fiscali per chi investe in PMI e startup (ne abbiamo parlato qui), vediamo cos’e successo questa settimana nell’ecosistema.

 

Investimenti

 

  • DoveVivo, scaleup proptech attiva nel segmento del co-living, ha annunciato l’ingresso di Tamburi Investment Partners (TIP) nell’ambito di un nuovo round da 30 milioni di euro a supporto del piano di crescita. Nell’ambito dell’operazione TIP, attraverso il veicolo StarTIP (che vede già a portafoglio scaleup come Bending Spoons, Talent Garden, Buzzoole, etc.)  ha acquisito il 20% della società controllante DV holding srl. Con questa operazione si allarga la platea degli investitori che hanno creduto nella società come  Tikehau Capitale e diversi business angels di spicco nel panorama italiano. DoveVivo finora ha raccolto dal mercato dei capitali, tra equity e debito,  circa 118 milioni di euro.


  • Claris Ventures sgr, fondo lanciato a fine 2019 da Pietro Puglisi e Ciro Spedaliere  con l’obiettivo di investire nel segmento biotech,  ha annunciato il primo investimento nella scaleup britannica NeoPhore, che sviluppa nuove terapie per combattere il cancro. Claris Ventures, attraverso il fondo Claris Biotech I, ha agito in qualità di lead investor del round series B da 18 milioni di euro. Co-investitori sono stati 2Invest, 3B Future Health Fund, Astellas Venture Management (corporate venture capital della farmaceutica Astellas Pharma) e il CRT Pioneer Fund, seed fund specializzato sulle biotech oncologiche gestito da Sixth Element Capital, a sua volta già investitore di NeoPhore. 

 

  • Alimentiamoci, startup innovativa (e società benfit) che, attraverso il sito Planeat.eco,  promuove un modo di fare la spesa alimentare, semplice e veloce offrendo ai propri utenti la possibilità di pianificare i pasti settimanali acquistando kit online di ingredienti di preparati per la realizzazione delle ricette, ha annunciato la chiusura di un round di investimento dall’importo “undisclosed” a cui hanno partecipato  StarTIP, società di Tamburi Investment Partners che concentra tutte le partecipazioni in startup, insieme a Mercurio Holding, HB4 srl e Karim Ricciardi (co-founder di 7pixel).

 

  • Italian Angels for Growth (IAG) ha comunicato i dati relativi all’attività di investimento dei propri soci nel corso del 2020. Sono 25 le operazioni di investimento a cui hanno preso parte i business angels di IAG per un totale di 68 milioni di euro di raccolta (in cui sono compresi anche i co-investitori). Le operazioni in cui sono intervenuti i soci IAG hanno visto raccolte dai 200 mila euro fino a oltre 10 milioni.

 

Open Innovation, partnership e iniziative:

 

  • Presentata la nuova call del programma di incubazione Esa Bic Lazio, cofinanziato dalla Regione Lazio e dall’Agenzia Spaziale Italiana (Asi) con l’obiettivo di sostenere l’avvio di startup innovative nel settore della Space Economy. L’iniziativa vede uno stanziamento di  1 milione di euro per il periodo 2021-2023 al fine di supportare fino a 20 progetti imprenditoriali di startup che potranno ricevere fino a un massimo di 50.000 € per i costi legati alla fase di prototipazione, sviluppo del nuovo prodotto e servizio e per la tutela della proprietà intellettuale. I progetti selezionati verranno incubati per 2 anni, presso lo Spazio Attivo Roma Tecnopolo e avranno il supporto tecnico degli esperti Esa e Asi e quello imprenditoriale di Lazio Innova.

 

  • Al via la seconda edizione di Purina Unleashed, iniziativa promossa dal colosso del petfood per supportare startup PetTech in grado di innovare prodotti e servizi utili per i padroni di animali domestici. Ai (massimo sei) progetti vincitori Purina fornirà un sostegno economico di circa 46mila euro e la possibilità di lavorare insieme agli esperti di Purina allo sviluppo delle soluzioni.

 

  • Accenture ha lanciato Accenture Startup Challenge, una call dedicata a startup e PMI, che operino in ambito b2b attraverso tecnologie d’avanguardia. Obiettivo dell’iniziativa è quello di sostenere la crescita di realtà imprenditoriali innovative ad alto contenuto tecnologico, perseguendo al contempo il rafforzamento e l’innovazione della propria offerta su clienti attuali e potenziali. L’iniziativa darà l’opportunità alle startup o PMI selezionate di sviluppare, insieme agli esperti Accenture, proposte progettuali successivamente implementabili presso i propri clienti.

 

  • Si è chiusa la prima edizione di Digital Factory, call di open innovation promossa da FCA Bank in collaborazione con I3P, incubatore del Politecnico di Torino. Vincitrici ex aequo dell’edizione sono le startup Stip e Virtual B. Le due vincitrici della call riceveranno da FCA Bank le risorse per sviluppare un Proof-of-Concept, al fine di testare e dimostrare sul campo la validità delle idee presentate, lavorando così a stretto contatto con le società controllate del gruppo.

 

 

 

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi essere sempre aggiornato sui trend e sulle ultime notizie dal mondo dell'innovazione e delle startup iscriviti alla nostra newsletter!