#37 Genenta Science quotata al Nasdaq, Renzo Rosso entra in Bending Spoons, nuovi fondi per MIP, A2A investe in EUREKA! e molti altri round, cos’é successo questa settimana?

Edoardo Reggiani 17/12/2021

Dall’IPO al Nasdaq di Genenta Science (chapeau!) all’ingresso di Renzo Rosso in Bending Spoons: la penultima settimana prima di Natale è ricca di novità, con tanti round milionari e nuovi fondi annunciati. 

Vediamo cos’è successo questa settimana:

 

Investimenti:

 

  • Genenta Science, scaleup attiva nella ricerca per la cura dei tumori fondata da Pierluigi Paracchi, Luigi Naldini e Bernhard Gentner (di cui abbiamo parlato qui), è la prima società italiana a quotarsi al Nasdaq, il listino tecnologico americano. I proventi lordi dell’operazione dovrebbero arrivare a circa 40 milioni di dollari. Prima dell’ipo la scaleup aveva raccolto capitali da vari investitori per un totale di 35,1 milioni di euro.

 

  • Red Circle Investments, holding di investimento di proprietà di Renzo Rosso, ha annunciato l’ingresso (per un importo undisclosed) nel capitale di Bending Spoons, scaleup italiana attiva nello sviluppo di app. Red Circle Investment si aggiunge ad altri investitori di alto profilo tra cui StarTip (Tamburi), H14 (famiglia Berlusconi), Nuo Capital.

 

  • A2A ha annunciato la sigla di un accordo con EUREKA! Venture SGR (di cui avevamo parlato qui) per l’ingresso (con un importo undisclosed) nel fondo di Technology Transfer Eureka! Fund I. Con questa operazione finalizzata allo sviluppo di nuove soluzioni e tecnologie, A2A compie un ulteriore passo avanti nel suo programma di Corporate Venture Capital (CVC) nato nel 2019. EUREKA! Venture SGR è un operatore indipendente specializzato in investimenti deeptech e opera al momento tramite Eureka! Fund I – Technology Transfer, fondo focalizzato su investimenti in advanced materials e più in generale in applicazioni e soluzioni riconducibili alla Scienza ed Ingegneria dei Materiali.

 

  • ll Fondo Europeo per gli Investimentiha annunciato l’investimento in Magellano, fondo che supporta le pmi italiane gestito dalla scaleup fintech italiana Opyn attraverso Art sgr, gestore di fondi alternativi di investimento, riservati a investitori professionali, che sottoscrivono i prestiti offerti in piattaforma. Con questo investimento la raccolta di Magellano raggiunge i 75 milioni di euro, su un obiettivo complessivo di 200 milioni. 

 

  • Milano Investment Partners SGR (MIP SGR), Società di gestione di fondi di investimento alternativi specializzata in Venture Capital, ha annunciato la creazione di una piattaforma di Venture Capital, attraverso il lancio e la gestione di diversi fondi differenziati per fasi di crescita delle aziende in portafoglio e ambito geografico. In quest’ottica la società ha annunciato il lancio di U-Start Ventures, fondo multi-comparto dedicato alla realizzazione di club deal, e Cliffs e destinato ad investimenti nel verticale deep-tech, prevalentemente in aziende early-stage e sul mercato statunitense. Cliffs ha un obiettivo minimo di raccolta pari a 30 milioni di euro, è operativo ed ha già effettuato alcuni investimenti in ambito aerospace e software development. 

 

  • Termo Spa, società attiva nella riduzione dei consumi energetici degli edifici residenziali, ha annunciato la chiusura di un round da 7,3 milioni di euro sottoscritti, in qualità di lead investor, da Fondo Italiano d’Investimento SGR, attraverso Fondo Italiano Tecnologia e Crescita – “FITEC” e Fondo Italiano Tecnologia e Crescita Lazio. Hanno partecipato al round anche Mercurio Holding – Proximity Capital, Mediaset, ed alcuni degli attuali investitori. Le risorse raccolte saranno utilizzate per sostenere la crescita organica di tutte le linee di business e gli investimenti in Ricerca e Sviluppo.

 

  • Mirta, startup che sviluppa l’e-commerce dedicato alle eccellenze del made in Italy, ha annunciato la chiusura di un round da 2,5 milioni di euro guidato, in qualità di lead investor, dal VC tedesco Picus Capital. Gli altri investitori includono l’ex-COO di Yoox Alberto Grignolo, tramite il veicolo Encelado, Ta Ventures, Sintek e alcuni business angels. L’investimento ha l’obiettivo di sostenere la crescita della piattaforma B2b lanciata nel 2021 per connettere aziende artigiane di lusso con boutiques internazionali indipendenti.

 

  • CellPly, startup bolognese fondata nel 2013 e attiva nel segmento della bio ingegneria medicale, ha annunciato la chiusura di un round da 2 milioni di euro sottoscritto da LIFTT (di cui avevamo parlato qui) per 800 mila euro, da Recomece e dagli attuali investitori tra cui Italian Angels for Growth (per 700 mila euro), Indaco Ventures,META Zernike Ventures e l’incubatore californiano Rearden. La startup aveva raccolto un round seed da 2 milioni di euro nel marzo 2014.

 

  • We Wear, la startup che opera nel segmento fashion grazie alla creazione di digital-twin, ha annunciato la chiusura di un primo round da 1,5 milioni di euro sottoscritto da un gruppo di investitori italiani e internazionali coordinato da Hoop Capital, società di consulenza, nata nel 2020 e specializzata in operazioni di club deal. Gestioni SpA, holding di Giovanni Fassi, Presidente di Fassi Gru, è lead investor del club deal.

 

  • Wiseair, startup cleantech milanese attiva nel segmento della purificazione dell’aria,  ha annunciato la chiusura di un round da 1 milione di euro, guidato, in qualità di lead investor, da Novum Capital Partners, multi-family office svizzero. Il round arriva a 7 mesi dalla fine del programma di accelerazione Techstars.

 

  • CercaOfficina.it, piattaforma attiva nel segmento digital dedicato all’automotive, ha annunciato la chiusura di un convertendo del valore di 1 milione di Euro sottoscritto da CDP Venture Capital Sgr, attraverso il fondo Rilancio Startup. Con questa operazione la startup ha raccolto finora 2,5 milioni di Euro. 

 

  • CDP Venture Capital Sgr ha annunciato il lancio di Forward Factory, acceleratore dedicato alle startup attive nel settore del Digital Manufacturing. L’acceleratore avrà una dotazione complessiva di 8,64 milioni di euro, di cui 3,57 milioni per successivi follow on post accelerazione. Forward Factory sarà gestito da GELLIFY.

 

  • Eye4Nir, startup spin-off del Politecnico di Milano che ha sviluppato una tecnologia in grado di vedere ciò che sfugge all’occhio umano, ha annunciato la chiusura di un primo round seed da 600 mila euro sottoscritto dal fondo Poli360, gestito da 360 Capital, e da Eureka! Fund I – Technology Transfer, gestito da Eureka! Venture sgr. I nuovi capitali saranno utilizzati per sviluppare ulteriormente la tecnologia.

 

  • 4Gifters, piattaforma di e-commerce-tech fondata nel 2015, ha annunciato la chiusura di un round serie A (dal valore undisclosed). Lead investor dell’operazione è stato Sinergia venture fund, fondo di  Synergo Capital, società di gestione del risparmio indipendente.

 

M&A:

 

  • MotorK, scaleup italiana quotata ad Amsterdam e attiva nel segmento digital automotive (di cui abbiamo parlato qui), ha annunciato il completamento dell’acquisizione di Dapda S.L , società spagnola fondata nel 2005 e leader nella fornitura di strumenti digitali ai rivenditori di automobili. L'acquisizione di Dapda diversificherà ulteriormente la base clienti di MotorK.

 

  • Babylon Cloud S.p.A, cloud enabler italiano attivo sul mercato del cloud storage dal 2014, ha annunciato l’acquisizione del 6,5% delle azioni della società Maxtrino S.p.A., fondata nel 2014 e specializzata in servizi di tecnofinanza per medie, grandi aziende e multinazionali. L’operazione complessiva prevede, oltre allo scambio di equity, lo sviluppo di sinergie commerciali e industriali che porteranno Maxtrino a utilizzare le infrastrutture cloud di Babylon Cloud, con lo scopo di rafforzare e incrementare la scalabilità delle operazioni di Maxtrino e al contempo differenziare gli utilizzi del sistema Babylon Cloud. 

 

 

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi essere sempre aggiornato sui trend e sulle ultime notizie dal mondo dell'innovazione e delle startup iscriviti alla nostra newsletter!