#35, Ipo da 75 milioni per MotorK, 23 milioni in equity e debito per Viceversa e altri round, cos’é successo questa settimana?

Edoardo Reggiani 05/11/2021

Settimane interessanti sul fronte dei capitali in cui svetta sicuramente la quotazione di MotorK ad Amsterdam con una raccolta di 75 milioni. Segnali positivi negli altri round in cui si vedono coinvolti diversi player internazionali.

Vediamo cos’è successo questa settimana:


 

Investimenti:

 

  • MotorK, scaleup italiana attiva nel segmento digital per l’industria automotive (di cui avevamo parlato qui), ha annunciato la quotazione su Euronext Amsterdam raccogliendo 75 milioni di euro (corrispondenti al 36.4% della società) e raggiungendo una capitalizzazione di 261 milioni. I capitali raccolti saranno destinati soprattutto ad attività di Ricerca & Sviluppo, investimenti in sales e marketing e per sostenere la strategia di acquisizioni.

 

  • Viceversa, startup fintech attiva nel financing revenue-based di startup partecipata da Digital Magics, ha annunciato la chiusura di un round seed da 23 milioni di euro in un mix equity (3 milioni) e debito (20 milioni). Al round hanno partecipato il vc Fasanara Capital, Fabrick (Gruppo Banca Sella), e alcuni business angels tra cui Roberto Ferrari, Enrico Giacomelli ed Enrico Pandian.

 

  • Herbolea, biotech fiorentina,  ha annunciato la chiusura di un round serie A da 5 milioni di euro. Il round è stato guidato in qualità di lead investor dal fondo di venture capital francese specializzato in cannabis medica e farmaceutica Óskare Capital, insieme ad altri investitori privati. L’accordo prevede un investimento complessivo di 5 milioni la cui metà è condizionato al raggiungimento di determinati milestone.

 

  • Harmonic Innovation Hub Srl e Azimut Libera Impresa SGR, che agiscono, rispettivamente, in nome e per conto di Harmonic Innovation Group e del Fondo Infrastrutture per la Crescita – ESG (IPC) hanno annunciato di aver perfezionato un accordo vincolante volto alla realizzazione nel Sud Italia del più grande hub per l’innovazione concepito per favorire il progresso tecnologico e imprenditoriale di tutta l’area del Mediterraneo. Il Fondo Infrastrutture per la Crescita – ESG di Azimut Libera Impresa SGR investirà oltre 35 milioni di euro per la realizzazione dell’Harmonic Innovation Hub.

 

  • Biotechware, scaleup torinese fondata nel 2011 e attiva nel telemonitoraggio e diagnostica cardiologica, ha annunciato un aumento di capitale da 930 mila euro, a seguito della conversione di parte di un prestito obbligazionario convertibile sottoscritto dall’olandese Medme BV, holding specializzata in investimenti e sviluppo delle startup che operano nel campo della sanità digitale.

 

  • A-Road, il programma di accelerazione e fundraising di Growth Capital, ha annunciato le 5 scaleup selezionate per il primo batch che affronteranno un percorso di crescita e mentoring. Si tratta di Barberino's, GoVolt, HiNelson, Homepal e Indigo.ai. Il programma conta sul contributo di un team di alto profilo di TOP CEO & Mentors e su un investimento iniziale fino a 500.000 euro erogato da Growth Engine, holding di investimenti in startup e scaleup fondata da Michele Appendino, Marco Ariello, Andrea Marangione e Fabio Mondini de Focatiis.

 

  • Emotiva, startup deep tech milanese fondata nel 2017 e attiva nel segmento AI per il riconoscimento e misurazione delle risposte emotive delle persone, ha chiuso un round di investimento da 610 mila euro cui hanno partecipato una cordata di business angel e LVenture Group. La società era stata accelerata nel 2020 da LUISS EnLabs, il programma di accelerazione di LVenture Group, con un investimento pre-seed da 110 mila euro.

 

  • Sibill, fintech italiana con sede ad Agropoli che offre servizi online di gestione della liquidità aziendale, ha annunciato la chiusura di un round da 500 mila euro sottoscritto dal venture builder danese Founders insieme ad un gruppo di business angel, tra cui Federico Sargenti, ceo di Everli (di cui avevamo parlato qui) e Raffaele Mauro, partner di Primo Space, fondo specializzato sulla space economy di Primo Ventures sgr.

 

M&A:

 

  • CFE Finance, gruppo finanziario operante nell’investment banking specializzato in strategie di credito di nicchia e trade finance, ha annunciato il completamento dell’acquisizione del 49% di Techstar Srl, società friulana attiva nei segmenti VR e AR.

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi essere sempre aggiornato sui trend e sulle ultime notizie dal mondo dell'innovazione e delle startup iscriviti alla nostra newsletter!