#36, Pochi giorni all’IPO al Nasdaq di Genenta Science, round milionari per Tot, BionIT Labs, Neuron Guard e qualche acquisizione, cos’é successo questa settimana?

Edoardo Reggiani 12/11/2021

Dopo MotorK (di cui abbiamo parlato qui) è il turno di Genenta Science, la cui quotazione al Nasdaq è questione di giorni. Si tratta della seconda startup biotech italiana a sbarcare sul listino USA (la prima era stata nel 2015 Advanced Accelerator Applications*, fondata da Stefano Buono). Oltre a questa novità diversi round sopra il milione di euro e qualche exit (undisclosed).

Vediamo cos’è successo questa settimana:

 

Investimenti:

 

  • Genenta Science, scaleup biotech fondata nel 2014 da Pierluigi Paracchi, e Luigi Naldini, ha annunciato la quotazione al Nasdaq nei prossimi giorni. Genenta Science, che sta sviluppando terapie contro il cancro basate sulle cellule staminali, ha già raccolto nei round precedenti oltre 30 milioni di euro da investitori istituzionali e family offices tra cui Qianzhan Investment Management, Fidim, la holding della famiglia Rovati, la famiglia Bormioli e la famiglia Fumagalli (ex proprietaria di Candy).

 

  • BionIT Labs, startup attiva nel segmento della robotica con applicazione in ambito ortopedico-sanitario, ha annunciato la chiusura di un round da 3,5 milioni di euro guidato, in qualità di lead investor, da Cdp Venture Capital sgr tramite il fondo Italia Venture II – Fondo Imprese Sud e Rif, fondo gestito da Equiter e dedicato alla ricerca e all’innovazione nel Mezzogiorno.

 

  • Neuron Guard, società modenese attiva dal 2013 nello sviluppo, produzione e validazione clinica di dispositivi basati sulla gestione della temperatura, ha annunciato un round da 1,2 milioni di euro, di cui 650 mila in modalità convertendo. L’operazione è stata sottoscritta dal Fondo Rilancio Startup, gestito da CDP Venture Capital SGR, con la partecipazione degli investitori dei round precedenti. La raccolta è finalizzata al completamento dell’iter regolatorio, alla validazione clinica e al successivo ingresso sul mercato.

 

  • Tot, neonata startup fintech che ha l’obiettivo di digitalizzare la gestione amministrativa e finanziaria di pmi, ha annunciato la chiusura di un round di investimento seed da 2 milioni di euro, guidato da Banca Sella. La startup, che arriverà sul mercato nel 2022, è stata fondata da Doris Messina, attuale Chief Digital Transformation Officer di Banca Sella, Andrea Susta, ex Digital Marketing di Fabrick e Bruno Reggiani, già country manager Italy di Penta.

 

 

M&A:

 

  • CrestOptics S.p.A., produttore di soluzioni di microscopia, ha annunciato di essere stata acquisita con una partecipazione di maggioranza da Apposite Capital LLP, fondo di private equity specializzato nel settore sanitario. L'investimento sosterrà l'espansione commerciale internazionale di CrestOptics e promuoverà lo sviluppo e l'innovazione dei prodotti.

 

  • Amilon, società del Gruppo Zucchetti, attiva nella distribuzione di gift card e buoni digitali, ha annunciato l’acquisizione del 51% di Amazing, società proprietaria della piattaforma Spiiky. L'operazione di acquisizione, dal valore undisclosed, si è completata attraverso un aumento di capitale sottoscritto da Amilon che ha portato l'azienda milanese al 51% nel capitale di Amazing.

 

  • Il gruppo Datrix, società italiana che sviluppa soluzioni di Augmented Analytics e Modelli di Machine Learning per la crescita data-driven delle aziende, ha acquisito la statunitense Adapex, tech company che aiuta gli Editori e, più in generale, i produttori di contenuti a massimizzare i ricavi da attività di Data Monetization. L’operazione è stata realizzata tramite la neo-costituita Datrix US che acquisisce il 100% della società americana.



* La società era di diritto francese, ma i capitali iniziali, i founder e la prevalenza della base tecno-produttiva erano italiani (fonte Il Sole 24 Ore).

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi essere sempre aggiornato sui trend e sulle ultime notizie dal mondo dell'innovazione e delle startup iscriviti alla nostra newsletter!