Venture Capital (VC): cos'è e come finanzia le startup

Redazione BacktoWork 29/09/2020

Il venture capital (VC) è una forma di investimento di medio-lungo termine in imprese non quotate, ad alto potenziale di sviluppo e crescita (high growth companies). Consiste nell'apporto di capitale di rischio per finanziare l'avvio o la crescita dell'impresa in cambio di una partecipazione nel suo capitale sociale.

Si tratta di un investimento ad alto rischio, perché le aziende finanziate sono in genere startup, scaleup o Pmi innovative con un elevato potenziale di sviluppo, ma che presentano anche un'alta probabilità di fallimento. Tuttavia, a fronte dell'alto grado di rischio, in caso di successo il ritorno atteso dell’investimento sarà altrettanto elevato, con la possibilità di realizzare guadagni considerevoli. 

Fondo Venture Capital: chi lo gestisce?

Coloro che fondano e gestiscono un fondo VC sono chiamati venture capitalist. Generalmente il VC non si limita al conferimento di capitale di rischio, ma sostiene lo sviluppo del progetto imprenditoriale attraverso l'apporto di competenze, relazioni e la partecipazione attiva alla governance e alle strategie aziendali.

In genere il VC seleziona le imprese su cui investire tenendo conto di alcuni fattori chiave. Innanzitutto, il progetto imprenditoriale deve essere attraente. Questo significa che deve proporre un prodotto/servizio innovativo e un modello di business scalabile e replicabile, in un mercato di riferimento in espansione. Ma nella scelta delle imprese target sono altrettanto rilevanti la qualità e la visione dei founder e un team con esperienza e capacità professionali. Inoltre, nel caso di startup già mature, che hanno validato il loro modello di business, entrano in gioco anche fattori più quantitativi come i risultati economici e finanziari conseguiti, il valore degli asset (tangibili e intangibili) e della produzione, le previsioni sull’andamento del business.

Chi sono i Limited Partner (LP) e i General Partner (GP) in un fondo di Venture Capital?

Tra i ruoli più decisivi all’interno di un fondo di Venture Capital vi sono quelli dei Limited Partner. Si tratta di coloro che di fatto costituiscono il fondo fornendo i capitali, in particolare all’inizio. 

Sono investitori istituzionali come banche, fondi pensione comuni o anche aziendali, aziende di assicurazioni, fondi sovrani (si pensi a quelli dei Paesi del Golfo per esempio), fondazioni, e naturalmente individui con patrimoni importanti.

I General Partner sono invece coloro che devono gestire i capitali che compongono il fondo, decidendo quali investimenti fare, come allocare le risorse nel modo più redditizio, avendo anche la responsabilità, a differenza dei Limited Partners, delle scelte fatte. 

Naturalmente i General Partners possono anche essere tra gli investitori, essendo quindi allo stesso tempo anche Limited Partners

Corporate Venture Capital, di cosa si tratta

Quando è un’azienda e non per esempio un fondo ad effettuare un investimento acquistando una quota del capitale sociale, di solito di minoranza, di un’impresa, il più delle volte più piccola, spesso una startup, parliamo di un’operazione di Corporate Venture Capital

Si tratta per esempio di una strategia per acquisire nuove tecnologie, aiutando lo sviluppo dell’impresa che le ha sviluppate, per poter aumentare la propria competitività, impedendo che magari le innovazioni cadano in mano a un concorrente. In questo modo si evitano i costi di uno sviluppo di tali tecnologie al proprio interno, e i rischi di una distrazione di risorse umane e monetarie a tale scopo quando ancora non si è certi della validità dell’innovazione. 

Anzi, risulta vantaggioso lasciare autonomia a coloro che sono più competenti in un determinato campo, ovvero i fondatori della startup (spesso di questo si tratta), che hanno grazie all’investimento maggiori mezzi per sviluppare il nuovo servizio o prodotto.

Venture Capital e Private Equity, quale la differenza?

Spesso si fa confusione tra i due termini, ma in realtà da un punto di vista tecnico il Venture Capital è una forma di Private Equity. Semplicemente il Venture Capital è quello che viene investito prevalentemente in aziende che sono in una fase iniziale di sviluppo, tipicamente le startup.

Al contrario gli investitori o i fondi di Private Equity preferiscono investire in imprese stabili e già consolidate.

Un’altra differenza importante risiede nel fatto che più frequentemente di questi ultimi gli investitori o i fondi di Venture Capital tendono ad assistere la startup nella gestione del business e nello sviluppo del prodotto, fornendo consulenza e tecnologia allo scopo. 


Potrebbe interessarti anche:

startup & pmi

Startup: cosa sono e con quali obiettivi nascono

startup & pmi crowdfunding

Startup, misure e incentivi fiscali per superare la crisi

startup & pmi crowdfunding

Come investire i propri risparmi nel 2020


Iscriviti alla newsletter

Se vuoi essere sempre aggiornato sui trend e sulle ultime notizie dal mondo dell'innovazione e delle startup iscriviti alla nostra newsletter!