Uber acquisisce Drizly, servizio leader nella consegna di alcolici, per 1,1 miliardi di dollari

Redazione BacktoWork 15/02/2021

Uber ha annunciato che nei prossimi mesi stipulerà un accordo per acquisire Drizly, una piattaforma web per acquistare birre, vini e liquori dei produttori e rivenditori associati, per la cifra di 1,1 miliardi di dollari. Una volta conclusa l’operazione, che giunge dopo l’acquisizione di Grubhub e il lancio dell’app Restaurant Manager, Uber controllerà Drizly, che diventerà una sussidiaria di sua proprietà, e la integrerà con l’applicazione Uber Eats. La startup di Boston manterrà comunque anche un’app separata per accontentare coloro che sono interessati esclusivamente all’acquisto delle bevande.

Uber acquisisce Drizly

Stando ai tempi previsti dalla normativa americana, l’accordo dovrebbe essere portato a termine entro il primo semestre dell’anno e il pagamento avverrà al 90% in azioni ordinarie di Uber e al 10% in contanti. Secondo quanto rilasciato dal portavoce di Drizly, la startup continuerà comunque a investire e innovare autonomamente nel settore del beverage online in cui in America è una delle piattaforme leader.

Per Uber si tratta di un’importante acquisizione che arriva nel momento di massima crescita del servizio di alcohol delivery, che nel corso del 2020 ha registrato un’impennata delle prenotazioni di oltre il 300% rispetto all’anno precedente e raddoppiato i negozi aderenti all’iniziativa. Fondata nel 2012, potenziata negli anni con investimenti pari a 85 milioni e attiva in circa 1.400 città del Nord America, Drizly potrà ora contare sulle tecnologie di una delle maggiori piattaforme di ride sharing. 

Intanto il solo annuncio dell’acquisizione ha provocato un immediato rialzo in borsa per Uber, il cui titolo si è assestato a 57,77 dollari con un aumento del 9,50%. Come spiegato dalla CEO di Uber Eats Dara Khosrowshahi, con questa mossa l’azienda fa il proprio ingresso in una categoria inesplorata come quella degli alcolici. Si tratta di un patto che dovrebbe assicurare vantaggi per entrambi i soggetti in causa: da una parte permetterà infatti ai commercianti di alcolici di aumentare visibilità e incassi, dall’altra agli autisti di Uber di avere una clientela più ampia e diversificata trovando una nuova opzione per guadagnare.


Potrebbe interessarti anche:

retail & e-Commerce interviste

Luciano Cimmino: "Le aziende devono accelerare sull'e-commerce"

retail & e-Commerce travel & tourism

Logaritmica, Giuseppe Marrara: "Eliwor approccia il lusso in modo trasversale"

agri-food retail & e-Commerce

Home Beer, Andrea Aguiari: "Siamo un servizio di delivery green e responsabile"


Iscriviti alla newsletter

Se vuoi essere sempre aggiornato sui trend e sulle ultime notizie dal mondo dell'innovazione e delle startup iscriviti alla nostra newsletter!