Smart cities: le città che diventano “intelligenti”

Redazione BacktoWork 26/08/2021

Aree urbane in cui le reti e i servizi tradizionali vengono resi più efficienti grazie all'utilizzo delle tecnologie digitali. Luoghi che mirano a diventare economicamente sostenibili ed energeticamente autosufficienti e che, tramite l’utilizzo di soluzioni innovative e sistemi connessi, sono in grado di garantire un’elevata qualità di vita ai loro cittadini. Le città intelligenti vanno oltre le innovazioni tecnologiche ed esprimono un nuovo modo di concepire e gestire l’ambiente urbano che mette al centro il benessere di chi vi abita.

Cosa sono 

Nelle città intelligenti, il concetto di smart viene declinato in tutti gli aspetti che riguardano la vita cittadina, dall’amministrazione, all’economia, alla mobilità. Uno spazio è infatti intelligente se l’economia e il commercio urbano sono rivolti all’aumento della produttività e dell’occupazione attraverso l’innovazione tecnologica, se viene garantito ai residenti un livello di comfort e benessere legato ad aspetti come la salute, l’educazione, la sicurezza e la cultura, se vengono adottate soluzioni di mobilità intelligente (dall’e-mobility alla sharing mobility) volte a diminuire costi e impatto ambientale e se si dà priorità allo sviluppo sostenibile, all’efficienza energetica e all’ottimizzazione delle risorse. 

Come funzionano 

A livello pratico, ciò si traduce nell’adozione di soluzioni e sistemi come:

  • la presenza di un sistema informatico che permetta a chiunque di inviare in tempo reale segnalazioni, problemi o richieste, in modo che i cittadini possano interagire, dialogare e partecipare allo sviluppo della città;
  • la costruzione di edifici intelligenti (smart building) che rispondano a precisi standard di efficienza energetica e smartness;
  • lo sviluppo di soluzioni di sostenibilità ambientale che vanno dall’utilizzo di energie rinnovabili, all’attivazione di sistemi intelligenti di gestione dei rifiuti in un’ottica di economia circolare, fino alla creazione di ampie aree verdi;
  • l’utilizzo di sistemi di sicurezza sempre più interconnessi e integrati per ridurre la criminalità e avere una maggiore attenzione alle aree più in difficoltà come le periferie;
  • il ricorso a soluzioni di smart mobility (dal bike sharing e car sharing fino all’uso di auto ibride o elettriche) e smart parking che permettano alla città di snellire il traffico e ridurre l’inquinamento. 

Potrebbe interessarti anche:

business management innovation economy

L'Innovation Manager: chi è, cosa fa, quanto guadagna

innovation economy

Cos'è una smart city? Definizione e caratteristiche

startup & pmi innovation economy

Come siamo ripartiti investendo sull’economia reale: così racconterò questa crisi a mia figlia


Iscriviti alla newsletter

Se vuoi essere sempre aggiornato sui trend e sulle ultime notizie dal mondo dell'innovazione e delle startup iscriviti alla nostra newsletter!