Posizione Milano, (MI)

Settore Risk Management

Attiva da 23 anni

KEISDATA è una società lombarda nata nel 1994, con una consolidata esperienza nel settore del Risk Management e Knowledge Management. La società ha sviluppato un Software, denominato KRC-solution.


Investitore istituzionale: Presente

Capitale richiesto

100.000 €

Scadenza offerta

Conclusa

Equity distribuita

2 %

Investimento minimo

1K €

Capitale raccolto

210.000 €

Capitale versato

210.000 €

Adesioni totali

8

Adesioni confermate

8

Il progetto

KEISDATA è una società lombarda nata nel 1994, con una consolidata esperienza nel settore del Risk Management e Knowledge Management.

La società, grazie all?ausilio di un Team multidisciplinare dalla comprovata esperienza, ha sviluppato un Software, denominato KRC-solution, riconosciuto da una ricerca del Politecnico di Milano facoltà di Ingegneria (POLIMI) come una delle migliore soluzione per la gestione dei rischi aziendali, attualmente sul mercato.

KEISDATA vanta sia un portafoglio clienti di primo ordine (Vodafone, Menarini, Moncler, Brembo , Wind, UnipolSai e molti altri ancora) e sia una realtà solida generatrice di cassa (EBITDA margine 2015 del 49%) e di utili (utile netto 2015 pari a 10.343 e un ROE del 9,3%).

Ha deciso di avvalersi di questa raccolta di capitali tramite una piattaforma di Equity Crowdfunding per garantire un maggior impiego di risorse da dedicare a:

· attività di ricerca e sviluppo per mantenere e incrementare il vantaggio competitivo

· potenziare la promozione e distribuzione del prodotto sia a livello nazionale e sia internazionale

· consolidare la leadership di mercato in un mercato a forte crescita

Il mercato Italiano del Software applicativo ammonta a c.a. Euro 2 Miliardi e sta registrando trend di crescita positivo, in particolar modo, nel 2015 si è assistito ad un incremento totale dei ricavi del 2,4%, e le attese per il 2016 sono del 2,3%.

In seguito ad una indagine svolta dall?Osservatorio sul Risk Management nelle imprese Italiane, realizzato su 712 imprese italiane appartenenti a settori eterogenei, è emerso come sia significativamente aumentato il numero di imprese che vedono il rischio come fonte di vantaggio competitivo e che compiono quindi azioni di Risk Management (49,5% nel 2013 vs 81,9% nel 2014).
Sono soprattutto le Medie imprese a fare un balzo in avanti nell?adozione di tecniche di gestione dei rischi, passando dal 50% nel 2013 all?85% nel 2014. I dati che emergono dall?indagine del 2015 evidenziano quindi un aumento della maturità culturale sulla gestione del rischio espressa dalle PMI, in risposta all?incertezza generata dalla instabilità degli attuali ?contesti economici?.

La documentazione di Keisdata

Per consultare la documentazione di approfondimento è necessario essere loggati.

Le informazioni sull'offerta non sono sottoposte ad approvazione da parte della Consob. L'emittente è l'esclusivo responsabile della completezza e della veridicità dei dati e delle informazioni dallo stesso fornite. Si richiama inoltre l'attenzione dell'investitore che l'investimento in strumenti finanziari emessi da start-up innovative è illiquido e connotato da un rischio molto alto. Maggiori informazioni