Equity Crowdfunding

Tutto ciò che c'è da sapere per investire online in società innovative tramite una piattaforma di Equity Crowdfunding,
se non dovessi trovare la risposta alle tue domande ti preghiamo di contattarci.

Perché investire in startup e PMI?

In un’ottica di diversificazione del portafoglio, investire una piccola porzione del proprio patrimonio in startup e PMI ad alto potenziale di crescita può contribuire ad aumentarne la redditività. L’alto rischio di questa tipologia di investimenti è infatti bilanciato da ritorni potenzialmente interessanti, oltre ad un regime fiscale agevolato.

Perchè investire tramite una piattaforma di Equity Crowdfunding?

Uno degli strumenti più interessanti per effettuare i propri investimenti in startup e PMI è rappresentato dalle piattaforme di Equity Crowdfunding. La piattaforma permette infatti all’investitore di scoprire continuamente nuove opportunità di investimento, di visionare la documentazione ed investire direttamente online in modo semplice e veloce. L’attività degli operatori è normata da un apposito regolamento, che definisce diritti e tutele per gli investitori. Oltre a questo Consob vigila sul mercato per garantire il massimo livello di trasparenza.

Che informazioni ho a disposizione sulla società in cui investire?

Per ogni società offerente, che raccoglie capitali sul portale, viene creata una pagina dedicata da dove l’investitore può accedere a tutte le informazioni sulla società e sull’operazione di investimento proposta. All’interno di quest’area viene messo a disposizione degli investitori un kit documentale completo, necessario per valutare nel dettaglio l’opportunità: i principali documenti aziendali, le visure, i bilanci, le certificazioni, eventuali marchi e brevetti, eventuali report di due diligence redatti da operatori indipendenti.

Per ogni offerta sono anche presenti:

  • Pitch deck: documento sintetico di presentazione della società in cui vengono descritti in modo semplice il team, il prodotto/servizio offerto, il bisogno che va a soddisfare, il mercato di riferimento, business e revenue model, track record e road map, proiezione finanziarie e i dettagli del round.
  • Business plan: documento che viene utilizzato dall’azienda stessa come guida strategica per le attività prospettiche in cui vengono esplose ed approfondite le nozioni rappresentate sinteticamente nel pitch deck.
  • Prospetto informativo: documento prodotto dalla società contenente tutte le informazioni necessarie per consentire agli investitori di investire consapevolmente. La redazione del prospetto è prevista dal regolamento Consob.

Come vengono valutate le società?

La valutazione di una società definisce il valore della stessa sul mercato e considera sia il patrimonio e i ricavi attuali, sia i dati finanziari ed economici prospettici attesi per il futuro. La valutazione dell’azienda che lancia una raccolta di capitali sulla piattaforma BacktoWork viene definita dall’offerente stessa a seguito di un confronto con il nostro team di analisti.

Come faccio a capire se gli investimenti proposti sono in linea con il mio profilo di rischio?

BacktoWork ha predisposto un questionario al fine di verificare l’appropriatezza dell’investimento in relazione al profilo di rischio dell’investitore. La compilazione del questionario, che viene richiesta prima dell’investimento, permette di verificare il livello di conoscenza ed esperienza dell’investitore e la sua capacità di comprendere i rischi connessi all’investimento.

Quale che sia il risultato del test è possibile comunque procedere con l’investimento confermando di aver ben compreso tutti i rischi collegati.

Quale sarà il ritorno sul mio investimento?

Quando si investe nel capitale di rischio di startup e PMI il ritorno sull’investimento può essere generato da:

  • la distribuzione di utili (nel caso in cui la società sia una PMI)
  • la quotazione della società su un mercato regolamentato, ad un valore maggiore rispetto a quello a cui si è investito, con la successiva vendita delle azioni in possesso dell’investitore
  • l’acquisizione di una parte o di tutte le quote/azioni della società da parte di un investitore terzo ad un valore maggiore rispetto a quello a cui si è investito

Essendo l’investimento finalizzato alla sottoscrizione del capitale di rischio di una società, non vi è però alcuna garanzia sul ritorno dell’operazione. L’ammontare del capitale investito può quindi essere perduto tutto o in parte a seconda dell’andamento futuro della società, il cui capitale viene sottoscritto.

Ci sono costi per gli investitori?

BacktoWork non richiede il pagamento di alcuna fee da parte degli investitori che partecipano ad una campagna di Equity Crowdfunding.

C'è un minimo da investire per poter partecipare ad una campagna?

Per ogni offerta che viene pubblicata sulla piattaforma il taglio minimo può essere differente, ed è definito dalla delibera di aumento di capitale da parte della società stessa.

Generalmente il taglio minimo si attesta tra i 250 e i 500 €.

Nella pagina di presentazione di ogni campagna è sempre segnalato il taglio minimo di investimento insieme agli altri dati sull’operazione proposta.

Se la campagna ha già superato il 100% di raccolta, posso lo stesso investire?

Quando la raccolta per una società offerente raggiunge l’obiettivo minimo richiesto, la campagna è in overfunding, avendo raggiunto il 100% di raccolta. Sarà comunque possibile continuare a investire, fino al raggiungimento dell’obiettivo massimo indicato in piattaforma.

Posso fare più di un investimento nella stessa società durante la campagna?

Nel corso della campagna è possibile effettuare più investimenti fino a che non è stato raggiunto l’obiettivo massimo, così come definito dalla delibera di aumento di capitale della società offerente.

Nel caso in cui vengano effettuati più investimenti, una volta conclusa positivamente la campagna, l'utente troverà nella propria area "Portfolio" un unico investimento pari alla somma degli investimenti realizzati.

Come e dove posso vendere i miei investimenti?

Nella sezione “Portfolio”, raggiungibile dal menù utente, è possibile accedere alle informazioni relative agli investimenti in corso, a quelli effettuati e a tutta la documentazione delle società in cui si è investito, anche dopo il termine della campagna.

Cosa succede dopo che ho investito?

In base alla forma giuridica della società in cui si è investito vengono rilasciate delle quote societarie - in caso di S.r.l. – o azioni – in caso di S.p.A. In ogni caso il possesso del titolo risulta da apposita iscrizione del neo socio presso il registro delle imprese, in particolare nella visura della società oggetto dell’investimento.

BacktoWork si occupa, al termine di ogni singola campagna e prima ancora di rendere disponibili per l’azienda le somme raccolte, di inviare per email e/o rendere disponibile in apposita sezione del portale ad ogni investitore copia della visura camerale aggiornata.

Che responsabilità hanno i nuovi investitori verso la società?

Gli investitori non hanno alcuna responsabilità, civile o penale o di altra natura, verso le eventuali controversie in capo alla società il cui capitale è sottoscritto. In altre parole gli investitori rispondono delle eventuali perdite aziendali esclusivamente con il capitale investito.

Se la società effettua una nuova raccolta di capitali, posso investire nuovamente?

Qualora la società decidesse di avviare una nuova campagna di Equity Crowdfunding o, più in generale, una nuova raccolta di capitali, l’investitore che avesse già sottoscritto una quota durante una precedente campagna potrà procedere con eventuali nuovi investimenti.