startup & pmi

Startup e Pmi innovative, crescono gli investimenti da parte delle aziende

Redazione BacktoWork 22/10/2020

Arriva dal Corporate Venture Capital il sostegno maggiore alla crescita delle startup e pmi innovative, con investimenti che superano quota 1,7 miliardi di euro tra partecipazioni dirette e indirette. A dirlo sono i dati contenuti nel quinto Osservatorio sull’Open Innovation e il Corporate Venture Capital italiano.

Secondo i risultati dell’Osservatorio - che ha esaminato 13.701 startup e pmi innovative - le imprese mature e consolidate sembrano credere sempre di più nell’innovazione aperta che arriva dalla contaminazione con le giovani imprese innovative. 

Il numero di startup nel portafoglio dei CVC (Corporate Venture Capital) è infatti cresciuto in modo costante negli ultimi anni, facendo registrare un notevole incremento - pari ad un +23% - proprio nell’ultimo anno, tra il 2019 e il 2020. 

Da quando nel 2012 è stato introdotto lo Startup Act italiano, gli operatori Corporate hanno investito complessivamente 1,77 miliardi di euro e partecipano oggi al capitale di 3.267 startup e 656 pmi innovative (di cui 273 ex startup). 

Gli investitori CVC rappresentano così la prima fonte di capitali per le imprese innovative, superando non solo i piccoli investitori informali Family&Friends (1,28 miliardi di investimenti e 9.168 imprese innovative partecipate), ma anche gli investitori specializzati come i fondi di VC (1,05 miliardi di investimenti e 610 imprese innovative in portafoglio).

L’Osservatorio evidenzia, inoltre, come le startup e pmi innovative sulle quali ricadono gli investimenti Corporate siano quelle che in proporzione contribuiscono maggiormente alla creazione di posti di lavoro e fatturato: infatti, nonostante siano solo il 29% del totale (3.923 su 13.701), impiegano il 43% degli addetti e generano il 57% dei ricavi


Potrebbe interessarti anche: