#38, Sei milioni per SkinLabo, 5,6 per Credimi, Eni Gas & Luce scommette ancora su Tate e altri round nel fintech. Cos’è successo questa settimana?

Edoardo Reggiani 14/01/2022

Anche la seconda settimana del 2022 si conclude senza grossi colpi di scena, alcuni round milionari e molto fintech. Vediamo cos’è successo questa settimana:

Investimenti:

 

  • SkinLabo, startup attiva nel segmento cosmetica, ha annunciato la chiusura di round di investimento da 6 milioni di euro, la metà è stata sottoscritta dal fondo 8A+ Real Innovation distribuito da Banca Generali. Nel settembre 2021 la startup aveva raccolto 9,1 milioni di euro dal fondo Vertis Venture 5 Scaleup (per 4,5 milioni di euro), e da investitori qualificati e business angel italiani tra i quali Immobiliare.it e Angelomario Moratti.

 

  • Credimi, fintech attiva nel segmento lending alle pmi, ha annunciato la chiusura di un nuovo round di investimento da 5,6 milioni di euro sottoscritto in via riservata da alcuni dei precedenti investitori tra cui Vertis sgr (per 1,8 milioni), Merloni Holding (circa un milione), United Ventures sgr (620 mila euro) e Ignazio Rocco, co-founder della stessa (circa 500 mila euro). Nei primi 11 mesi del 2021 attraverso la piattaforma sono stati erogati e cartolarizzati circa 400 milioni di euro di prestiti alle pmi.

 

  • Tate, startup fondata nel 2018 e attiva nella vendita di energia elettrica e gas online, ha annunciato la chiusura di un Round A dal valore undisclosed. Eni gas e luce ha esercitato l'opzione attraverso Evolvere, società controllata di cui detiene circa il 70%, che porta la propria quota di partecipazione in Tate dal 20% al 36%. Questo funding consentirà a Tate di consolidare ulteriormente la presenza sul territorio italiano, integrare l'offerta attraverso l'apertura a nuovi servizi per accelerare la transizione energetica.

 

  • CheckSig, startup fondata nel 2019 e attiva nel segmento crypto, ha annunciato la chiusura di un nuovo round da 1.5 milioni di euro sottoscritto da business angels ad una valutazione post-money di 20 M€. Tra i soci della startup The Rock Trading, Par-Tec, Intesi Group, e diversi imprenditori e business angels. Tra gli obiettivi del round l’internazionalizzazione, l’estensione della piattaforma su blockchain Ether, e l’ampliamento delle attuali soluzioni di brokeraggio.

 

  • BKN301, fintech sammarinese che offre servizi di pagamento e funzionalità Banking-as-a-Service (BaaS), ha annunciato la chiusura di un round d’investimento seed da 3 milioni di Euro. Sottoscrittori del round gli istituti bancari sammarinesi Banca Agricola Commerciale, Banca di San Marino e Cassa di Risparmio della Repubblica di San Marino

 

M&A:

 

  • OCS, società tecnologica italiana partner di banche e istituzioni finanziarie, ha annunciato l’acquisizione della fintech Redo, attiva nel segmento dei microprestiti, dal fondatore e ceo Diego Mortillaro. L’investimento in Redo è il quinto messo a segno da OCS da inizio 2021 e il primo del 2022, tra gli investimenti anche Datrix (di cui avevamo parlato qui)

 

 

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi essere sempre aggiornato sui trend e sulle ultime notizie dal mondo dell'innovazione e delle startup iscriviti alla nostra newsletter!