startup & pmi crowdfunding

Business Angel: chi sono e come investono in startup

Redazione BacktoWork 12/10/2020

Nelle prime fasi di vita di una startup può rivelarsi determinante il ruolo del Business Angel (BA), detto anche Angel Investor: è un soggetto privato, una persona fisica che investe parte del proprio patrimonio personale apportando capitale di rischio a imprese in fase di avviamento e di primo sviluppo. Tipicamente si tratta di imprenditori, professionisti e manager che, oltre ad apportare risorse finanziarie proprie, offrono know-how, esperienza e contatti per sostenere il progetto imprenditoriale, coadiuvando la startup nella definizione del modello e piano di business, e supportandola anche in attività gestionali.

Il business angel interviene in genere nelle prime fasi di una startup - definite seed ed early stage - e può investire da un minimo di 5-10 mila euro fino anche a 100-200 mila euro. Più business angel insieme posso realizzare un finanziamento in gruppo o in cordata (syndacation) al fine di distribuire il rischio, investendo ciascuno una piccola somma, ma complessivamente raggiungendo anche cifre elevate, che possono arrivare a 500 mila euro. 

Esistono infatti dei veri e propri network che riuniscono gruppi di business angel (come per esempio l’EBAN - European Business Angels Network), la cui attività e presenza si è rafforzata negli ultimi anni grazie alla collaborazione con incubatori e acceleratori e agli investimenti realizzati tramite i portali di equity crowdfunding, che con le loro campagne riescono ad attrarre l’intervento degli angel e degli investitori informali. 


Potrebbe interessarti anche: