Celldynamics
www.celldynamics.it

Posizione Bologna, (BO)

Settore Biomedicale

Attiva da 3 anni

CellDynamics è una startup innovativa che progetta e fornisce una nuova generazione di strumenti per migliorare lo sviluppo di farmaci. Produce una tecnologia innovativa e brevettata, che rende le sperimentazioni di laboratorio più affidabili, diminuisce i test sugli animali e riduce i costi.


Investitore istituzionale: In attesa

Capitale richiesto

100.000 €

Scadenza offerta

311 giorni

Equity distribuita

2.28 %

Investimento minimo

500 €

Capitale raccolto

0 €

Capitale versato

0 €

Adesioni totali

0

Adesioni confermate

0

Il progetto
Cell Dynamics

CellDynamics è un start up innovativa che progetta e fornisce una nuova generazione di strumenti per una Medicina più affidabile. CellDynamics si rivolge al mondo dello sviluppo di nuovi farmaci ed interviene al fine di contrastare la tendenza di crescita esponenziale del costo di sviluppo degli stessi osservato negli ultimi 60 anni. Oggi lo sviluppo di un nuovo farmaco costa mediamente un miliardo di euro, nel 1950 solo 50 milioni.

Cell DynamicsTramite una tecnologia innovativa e brevettata, CellDynamics sviluppa lo strumento CELLviewer che rappresenta una soluzione performante per migliorare l'efficacia della fase iniziale di sviluppo dei nuovi principi attivi, quella realizzata in laboratorio (in Vitro) prima della sperimentazione sull'animale. Questo miglioramento va anche nella direzione di mettere a disposizione un valido strumento per rispondere ad un dovere etico e normativo, come da indicazioni dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, di ridurre ogni anno il numero di animali sacrificati nella sperimentazione medicale.

CELLviewer permette di realizzare gli studi in Vitro su cellule con maggiore rappresentatività rispetto ai metodi attualmente impiegati ed ottenere una riduzione dei costi e dei tempi di sviluppo dei farmaci.
CELLviewer è realizzato in due parti principali: lo strumento (con una vendita una tantum) ed un componente specifico consumabile o usa e getta (con una vendita ripetuta nel tempo): si tratta di un modello di business versatile che offre diverse formule di vendita che possono essere disegnate sui bisogni del singolo cliente.


Dalla sua partenza operativa nel 2015, CellDynamics ha sviluppato collaborazioni strategiche con il CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche), con le Università di Bologna e di Milano e con diversi altri primari enti di ricerca nazionali ed esteri oltre ad una recente collaborazione di marketing con una delle maggiori aziende multinazionali di ottica e strumenti medicali come Olympus.


Lo strumento CELLviewer è ormai industrializzato e pronto per il mercato, e si conta di poter avviare le vendite nella prima metà 2018, viste le molte risposte positive raccolte dai clienti.

Cell Dynamics

I prossimi obiettivi sono rivolti all'avviamento della produzione di serie ed all'ingresso sul mercato europeo.


Il team di Celldynamics
Daniele Gazzola

Presidente - CTO - Co Founder

Ha conseguito titoli in Fisica, Biologia e Ing. Elettronica in USA e Italia, inventore della tecnologia CellViewer nonché padre di CellDynamics.

Luca Sereni

CEO

Dopo una lunga esperienza in Top management in Aziende medio-grandi vede nell?imprenditoria il suo percorso evolutivo.

Simone Pasqua

Product Manager - Co Founder

Biologo di formazione, Markettaro di professione. Vede CellDynamics nascere e crescere.

Simone Bonetti

R&D researcher

Ph.D. in Scienze Chimiche, ha sempre lavorato nell'integrazione tra Elettronica e Biologia. Oggi è sviluppatore di Nuove tecnologie del Team R&D

Andrea Quaranta

R&D researcher

Laureato in Biologia e attitudine da maker. In CellDynamics si occupa di micro-fabbricazione e microfluidica.

Riccardo D'Alpaos

Responsabile Industrializzazione

Con +10 anni di esperienza nei laboratori del CNR, possiede una solida esperienza in ambito di meccanica, robotica ed automazione. In CellDynamics è responsabile di Industrializzazione

Emanuele Centurioni

MIST E-R - R&D Nuove Tecnologie

Con +20 anni di esperienza ricerca applicata ed industriale tra gli USA e l'Italia. Esperto di sviluppo di strumentazione avanzata di tipo industriale e medicale. "

Azzurra Sargenti

R&D Biology

P.h.D in Biochimica. Ha sempre condotto ricerche all'avanguardia come analisi cellulari tramite il Sincrotrone di Grenoble. In CellDynamics sviluppa i protocolli biologici di CellViewer

Francesco Musmeci

Product specialist

Biotecnologo con attitudine ad ascoltare ciò che il cliente chiede. In CellDynamics è Specialista di Prodotto.

DR. F.Alviano

Advisor

Ricercatore in Biologia Cellulare e Organoidi presso l'Universita' di Bologna. Promotore della Task force italiana delle Cellule Staminali della Placenta (INNATA)."

Prof. L. Calzà

Advisor

Specialista in Endocrinologia presso l'Universita' di Bologna. Presidente della Fondazione IRET, ed ex Direttore Piattaforma Regione Emilia Romagna Scienze della Vita. Nel suo laboratorio sviluppa modelli tridimensionali neuronali per test tossicologici.

PhD L. Parmegiani

Advisor

Key Opinion Leader in Embriologia a livello internazionale. Direttore del laboratorio di Fecondazione Assistita presso i centri medici GynePro. Ha sviluppato e ottimizzato dispositivi e metodi per l'embriologia clinica.

Prof. S. Iotti

Advisor

Professore in Biologia Molecolare Clinica all'Universita' di Bologna. Esperto di studi su singola cellula, fatti in collaborazione con il sincrotrone di Grenoble.

Prof. D. Vigo

Advisor & Investor

Professore Ordinario in Fisiologia Veterinaria dell'Universita' di Milano. Promotore delle Colture Cellulari 3D e socio investitore di CellDynamics.

La documentazione Celldynamics

Per consultare la documentazione di approfondimento è necessario essere loggati.

Le informazioni sull'offerta non sono sottoposte ad approvazione da parte della Consob. L'emittente è l'esclusivo responsabile della completezza e della veridicità dei dati e delle informazioni dallo stesso fornite. Si richiama inoltre l'attenzione dell'investitore che l'investimento in strumenti finanziari emessi da start-up innovative è illiquido e connotato da un rischio molto alto. Maggiori informazioni