#54. Arduino raccoglie 32 milioni, 1° closing a 60 milioni per il fondo Corporate Partners di CdP, Neva investe in Seed-X, round per Rentuu, Glickon, Marshmellows Games e altri. Cos’è successo questa settimana?

Edoardo Reggiani 10/06/2022

La settimana in chiusura vede diversi round milionari, su cui tra tutti il series B di Arduino da 32 milioni guidato da Bosch venture capital. Come tanti altri round rilevanti anche in questo caso si tratta di una startup “made by italians” ma con sede legale all’estero. 

Vediamo cos’è successo questa settimana:

 

Investimenti:

 

  • Arduino, scaleup fondata nel 2005 e produttrice delle omonime schede open source per progetti di elettronica, ha annunciato la chiusura di un round serie B da 32 milioni di dollari guidato Bosch Venture Capital. Al round hanno partecipato anche la giapponese Renesas Electronics Corporation, Anzu Partners e Arm.

 

  • Il Fondo Corporate Partners I di CDP Venture Capital sgr ha annunciato il primo closing del comparto Service Tech a quota 60 milioni di euro su un target di 100 milioni. Sottoscrittori del fondo sono stati BNL BNP Paribas e GPI. Il comparto Service Tech si focalizzerà su startup o PMI innovative che siano in grado di offrire soluzioni per la transizione digitale delle aziende nell’ambito dei servizi, in particolari quelli di natura finanziaria e assicurativa o con needs innovativi simili, come quelli sanitari.

 

  • Neva Sgr, fondo di venture capital facente capo ad Intesa Sanpaolo, ha partecipato al round series A da 10 milioni di Seed-x Technologies, startup di software israelo americana operante nel settore Agri-Food. Il round è stato guidato dal fondo israelianoiAngels e insieme a Neva ha partecipato anche Champel Capital.

 

  • Enry’s Island, incubatore di startup pugliese, ha annunciato la chiusura di un finanziamento, di natura undisclosed, pari a 20 milioni di euro da parte di LDA Capital, società di investimenti alternativi statunitense. I capitali raccolti supporteranno l’espansione internazionale dell’incubatore.

 

  • Rentuu, startup londinese fondata da italiani nel 2017 e attiva nel segmento del noleggio online, ha annunciato la chiusura di un nuovo round da 3 milioni di sterlineguidato in qualità di lead investor dal già socio Sir Stelios Haji-Ioannou, fondatore di easyJet. Al round, che segue un investimento da 1,5 milioni nell’estate 2020, hanno partecipato anche Fabio Cannavale, Boost Heroes VC e i soci di IAG.

 

  • Glickon, startup hrtech milanese fondata nel 2014, ha annunciato l’apertura di round Series A, già sottoscritto per 3 milioni di euro da Sinergia Venture Fund. I fondi raccolti fino ad ora nel round in corso si aggiungono ai 2,4 milioni di euro già raccolti nei precedenti round da diversi investitori tra cui MCapital e Embed Capital.

 

  • Marshmallow Games, startup edtech pugliese, ha annunciato la chiusura di un round di raccolta capitali da 2 milioni di euro sottoscritto da CDP Venture Capital Sgr (attraverso il Fondo Italia Venture II – Fondo Imprese Sud) insiema a Sefea Impact SGR. I capitali raccolti supporteranno la crescita internazionale e lo sviluppo di nuovi prodotti.

 

  • Orangogo, startup fondata nel 2017 e attiva nel segmento sport tech, ha annunciato un round da 1,5 milioni di euro (in chiusura il 31/12), a cui parteciperà anche Banca Patrimoni Sella. Il round, che si somma a 1,4 milioni già raccolti da diversi investitori privati, ha l’obiettivo di sostenere l’azienda nello sviluppo sul mercato italiano grazie al rafforzamento dei team marketing e commerciale.

 

  • Scientifica Venture Capital ha annunciato un investimento dal valore di un milione di euro in un bridge round aperto da Green Independence, startup innovativa nata nel 2020 con l’obiettivo di democratizzare l’accesso alle energie rinnovabili.

 

  • Excellis Holding, veicolo di investimento dedicato a società fondate all’estero da ricercatori e scienziati italiani, ha annunciato il closing, per un importo undisclosed, dei suoi primi due investimenti. Le target selezionate sono Zaphiro Tecnologies SA, nell’ambito di un seed round da 3 milioni di euro guidato da ABB Technology Ventures insieme al Club degli Investitori, e Synthara AG nell’ambito di un bridge da 1 milione chiuso insieme al fondo tedesco High-Tech Gründerfonds e alla banca cantonale Zürcher Kantonalbank.

 

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi essere sempre aggiornato sui trend e sulle ultime notizie dal mondo dell'innovazione e delle startup iscriviti alla nostra newsletter!