insurtech

Insurtech, crescono gli investimenti in startup

Redazione BacktoWork 26/05/2020

I dati del rapporto “Insurtech Global Outlook” pubblicato da everis e NTT DATA. 

Hanno raggiunto la cifra record di 6,3 miliardi di dollari gli investimenti totalizzati nel solo 2019 dalle startup che si occupano di innovazione e trasformazione digitale nel settore assicurativo, mentre il tasso medio di crescita cumulativa degli investimenti nel periodo 2017-2019 ha toccato quasi il 60%. I dati sono contenuti nel rapporto "Insurtech Global Outlook", realizzato dalla multinazionale di consulenza everis in collaborazione con NTT DATA. 

La nuova edizione del rapporto evidenzia tuttavia una maggiore concentrazione rispetto al passato degli investimenti in aziende insurtech: su un totale di 238 startup finanziate a livello globale, 25 società sono state destinatarie del 72% dei capitali complessivamente apportati. 

Per quanto riguarda le tecnologie, la maggior parte degli investimenti si è concentrata in startup che sviluppano soluzioni Cloud, Mobile & Applications e, in misura minore, Artificial Intelligence e IoT, poiché gli investitori ritengono che queste siano le tecnologie con il potenziale di creazione di valore più elevato. 

"La nostra ricerca - commenta Stefano D’Ellena, Head of Insurance di everis Italia - evidenzia l'avvio di una nuova fase nelle strategie di investimento nel settore Insurtech: assicuratori, venture capitalist e le Big Tech hanno concentrato i capitali nelle startup più mature, che hanno modelli di business consolidati e la capacità di spingere da subito il business assicurativo in ambiti ad alto potenziale, come l'Healthcare. Le compagnie assicurative vedono nell'Insurtech un modo concreto per avviare crescite esponenziali, tipiche della Digital Disruption". 

E aggiunge Sergio Dizza, Head of Insurance di NTT DATA Italia: “Stiamo assistendo ad una sempre maggiore attenzione verso l'Insurtech come spinta alla digitalizzazione dei processi e dei servizi delle compagnie assicurative, nell'ottica di innovare la proposta di prodotti e servizi alla clientela. Una direzione che sta subendo una ulteriore accelerazione a causa dell'attuale emergenza sanitaria legata alla diffusione del Covid-19”.