Hedge Fund: funzionamento e differenze dai comuni fondi d’investimento

Redazione BacktoWork 10/02/2021

Quando si cerca il miglior modo di investire il denaro a disposizione bisogna valutare tutte le opzioni possibili. Non ci sono solo i comuni fondi di investimento ma altri metodi alternativi. Gli Hedge Fund sono, per l’appunto, dei fondi di investimento alternativi la cui caratteristica, che li espone ad alto rischio, li rende disponibili solo per chi ha un’altissima capacità economica o per investitori istituzionali

Le differenze con i fondi tradizionali

A differenze dei fondi tradizionali, gli Hedge Fund, possono sì investire in titoli come azioni, obbligazioni o beni immobili ma sono più famosi per tecniche di investimento meno ortodosse e più sofisticate: possono, ad esempio, investire in futures e derivati. Gli Hedge Fund godono, soprattutto, di una libertà, nello scegliere la tipologia di investimento, totale: non hanno limitazioni in base all’area geografica, alle strategie da adottare o all’andamento del mercato. Il gestore del fondo Hedge ha lo scopo di ottenere un guadagno al rialzo rispetto all’indice del mercato di riferimento

Come funzionano

I rendimenti sono perseguiti nel corso di un determinato periodo di tempo, chiamato periodo di blocco, durante il quale gli investitori non possono vendere i loro titoli limitando, così, la possibilità di smobilitare l’investimento. Risulta difficile vendere le azioni, rispetto ai fondi comuni, in quanto a differenza con questi ultimi, gli Hedge Fund, non sono in forma liquida: non hanno un prezzo per azione aggiornato quotidianamente con la possibilità di essere venduto in ogni momento. I fondi di Private Equity sono simili a quelli Hedge e investono in startup, motivo per cui la durata dell’investimento è bloccata per diversi anni. 

I gestori di Hedge Fund, a differenza di quelli di fondi tradizionali che vengono pagati indipendentemente dal rendimento ottenuto, con una commissione di gestione chiamata Management Fee che si attesta in media tra l’1 e il 4% del patrimonio complessivo del fondo ma anche da una commissione di performance (Performance Fee) che vale tra il 10 e il 25% del guadagno annuale. 

Una valida alternativa

Nonostante la natura altamente rischiosa di questo tipo di investimenti e nonostante siano accessibili solo a chi ha un grosso patrimonio, gli Hedge Fund sono una valida alternativa ai fondi di investimento tradizionali, in quanto offrono una possibilità di rendimento molto più alta non essendo legati all’andamento dei mercati azionari. Le azioni vendute allo scoperto, infine, possono ridurre la volatilità del portafoglio tutelando, potenzialmente, i rischi di un ribasso del mercato. 

 


Potrebbe interessarti anche:

startup & pmi

Startup: cosa sono e con quali obiettivi nascono

startup & pmi crowdfunding

Startup, misure e incentivi fiscali per superare la crisi

startup & pmi crowdfunding

Come investire i propri risparmi nel 2020


Iscriviti alla newsletter

Se vuoi essere sempre aggiornato sui trend e sulle ultime notizie dal mondo dell'innovazione e delle startup iscriviti alla nostra newsletter!