Bacheca

In questa sezione troverai tutte le informazioni sul funzionamento della bacheca elettronica per la compravendita di quote societarie.
Se non dovessi trovare la risposta alle tue domande ti preghiamo di contattarci.

La Bacheca di BacktoWork è lo strumento attraverso cui gli investitori possono vendere o acquistare le quote delle società emittenti che hanno completato con successo una campagna di raccolta sulla nostra piattaforma.

Gli annunci di vendita di quote inseriti nella nostra bacheca rappresentano una possibile exit per gli investitori che hanno investito tramite la piattaforma. Per disposizioni regolamentari è possibile unicamente una trattativa tra privati.

L’annuncio, la successiva vendita ed i relativi oneri sono a cura del venditore o in altro modo definito fra le parti.

A differenza dell’investimento in una campagna di crowdfunding, dove l’investitore sottoscrive una parte dell’aumento di capitale sociale aperto dall’azienda, attraverso la bacheca si acquistano quote direttamente dall’investitore che intende cederle.

Le principali differenze risiedono nel fatto che:

  • la transazione non sarà a favore dell’azienda, ma a favore del venditore
  • il prezzo di cessione non è definito dall’azienda emittente, ma definito dalla trattativa intervenuta tra venditore e acquirente.


Sarà cura del venditore fornire al potenziale acquirente tutte le informazioni a supporto della definizione del prezzo.

Tramite la Bacheca l’utente può creare sia annunci di vendita (nel caso in cui sia titolare di quote) sia annunci di acquisto (qualora fosse interessato ad aumentare la propria posizione in un’azienda specifica od entrare nella compagine sociale di una azienda di proprio interesse).

I documenti necessari per il vaglio e la pubblicazione di un annuncio di vendita in piattaforma saranno:

Nel caso in cui si voglia pubblicare un annuncio come persona fisica:

  • documento di identità del venditore
  • visura della società di cui si è titolari delle quote
Nel caso in cui si voglia creare un annuncio come persona giuridica:

  • documento di identità del titolare dell’azienda (venditore)
  • Visura della società proprietaria delle quote
  • visura della società di cui si è titolari di quote.

Tali documenti permetteranno la verifica della effettiva titolarità delle quote in capo al venditore da parte del team di BacktoWork. A seguito di tale verifica l’annuncio verrà pubblicato. Qualora la documentazione non fosse corretta o completa l’annuncio non verrà pubblicato e l’utente riceverà via mail una notifica.

Sulla Bacheca è possibile creare un annuncio (di vendita o di acquisto) solamente per quelle società che hanno concluso positivamente una campagna di raccolta di capitali sulla nostra piattaforma.

Nel caso si voglia creare un annuncio di vendita non è necessario aver acquisito le quote o azioni attraverso una campagna di equity crowdfunding ospitata dalla nostra piattaforma, ma è sufficiente essere titolari di quote di una società che abbia almeno concluso positivamente una campagna di equity crowdfunding attraverso il nostro portale.

Pertanto l’utente potrà inserire un annuncio di vendita anche se ha acquisto la titolarità delle quote in un momento diverso dalla campagna di equity crowdfunding.

L’ annuncio viene analizzato e approvato dal team di BacktoWork.
Qualora non risulti corretto (es. non è dimostrata la titolarità delle quote) l’utente riceverà via mail una comunicazione con l’invito a correggere l’errore.
L’annuncio corretto diventerà visibile nella sezione dedicata del nostro sito (www.backtowork24.com/bacheca) e nel portfolio dell’utente.

Nel momento in cui un potenziale interessato risponderà all’annuncio, la piattaforma condividerà i riferimenti con il titolare dello stesso, che potrà contattarlo ed iniziare un’eventuale trattativa.

Gli annunci di vendita e acquisto sono creati direttamente dagli utenti e l’unico controllo che viene effettuato dalla piattaforma è sull’effettiva titolarità della quota da parte dell’utente che inserisce un annuncio di vendita.

Il prezzo di acquisto/vendita viene definito quindi dall’utente e dall’eventuale contrattazione privata tra le parti senza che la piattaforma possa intervenire in questo processo.

Le informazioni sulla società target saranno condivise direttamente dall’investitore possessore delle quote al potenziale acquirente.
Su BacktoWork sono disponibili informazioni e documenti concernenti le campagne di crowdfunding effettuate sul portale e gli aggiornamenti forniti dalla società target sulla base delle disposizioni vigenti. BacktoWork non ha la disponibilità di informazioni ulteriori e/o più aggiornate né ha la giuridica possibilità di richiedere informazioni ulteriori e/o verificarle.

Parimenti, BacktoWork non ha accesso ad informazioni concernenti lo stato della quota offerta in vendita, la sua eventuale soggezione a pegni, ipoteche o azioni legali di qualsiasi tipo.

Pertanto il potenziale acquirente ha l’onere di procurarsi autonomamente ogni informazione che ritenga necessario o opportuno acquisire in vista della trattativa. BacktoWork raccomanda di farsi assistere da professionisti preparati in materia.

Qualora l’investitore decida di vendere la propria quota di partecipazione in una PMI o startup innovativa, per la quale ha goduto dei previsti benefici fiscali, entro 3 anni dall’effettuazione dell’investimento, tali benefici decadranno e dovranno essere restituiti.

No. I benefici fiscali per l’investimento in startup e PMI innovative sono legati all’investimento diretto nell’azienda (aumento di capitale). Acquistando una quota proveniente da un altro investitore (anche se facilitato dalla Bacheca), non si potrà quindi beneficiare dell’incentivo fiscale.

L’utilizzo della Bacheca, così come definito dalla normativa di riferimento, non ha costi per gli utenti.

L’esecuzione della compravendita ha gli ordinari costi previsti per questo genere di transazioni (es. assistenza di professionisti o atto notarile e imposte relative).

BacktoWork non entra nel merito delle negoziazioni e non si assume la responsabilità su di esse e sulle informazioni condivise tra gli interessati. La verifica delle informazioni è in capo alle parti tra le quali si genererà un’eventuale negoziazione privata.

L’utilizzo della Bacheca di BacktoWork esclude esplicitamente qualsiasi servizio di investimento per i quali suggeriamo di avvalersi di intermediari autorizzati o di professionisti esperti di fiducia.