mg

Moto GP

BacktoWork24 e Aprilia Racing: 4 startup al Misano World Circuit 

Dall’8 al 10 settembre, grazie alla partnership tra BacktoWork24 e Aprilia Racing, piattaforma di sviluppo tecnologico del Gruppo Piaggio, quattro eccellenze imprenditoriali hanno avuto l’opportunità di presentare prodotti e servizi al Misano World Circuit.

All'interno del box Aprilia, hanno fatto ingresso le mattonelle green di Veranu, - la pavimentazione 2.0 che converte l’energia cinetica dei passi in energia elettrica pulita - con una pedana speciale per comunicare ad ogni passaggio su un totem dedicato la quantità di energia generata, CO2 risparmiata e prodotta. 


Pedana Veranu  


Nell'area Hospitality riconfermata l’enoteca 2.0 di BBS Italia che già aveva fatto il suo ingresso nel circuito Aprilia Racing in occasione del Gran Premio del Mugello dello scorso giugno, che consente di conoscere le cantine italiane con uno spot multimediale interattivo, si collega in diretta ai sommelier per consigliare la top selection di vini fino all’acquisto. Ma non solo, gli ospiti del Gran Premio presenti nell'area Food hanno potuto usufruire del servizio personalizzato di MenùNFC: sfogliare direttamente sul proprio cellulare un menu elettronico, grazie alla prima web App che propone in oltre 30 lingue ingredienti ed eventuali allergeni presenti nei piatti.


MenuNFC sui tavoli dell'Hospitality


Grande attenzione da parte degli addetti e della stampa nazionale ed estera per Realmore, la start up hi-tech che è entrata direttamente nei paddock con un'applicazione software che utilizza un casco super-tecnologico, il Daqri Smart Helmet, per visualizzare contenuti che aiutano i meccanici durante le attività di preparazione e manutenzione delle moto in gara. Come spiegato in conferenza stampa Aprilia, grazie alla Realtà Aumentata i meccanici interagiscono; con i modelli 3D dei connettori con pinout per visualizzare le funzionalità del cablaggio, velocizzando le attività di connessione dei cavi e riducendo virtualmente a zero il rischio di errore. Attraverso un ologramma 3D della moto intera, i tecnici visualizzano in tempo reale i dati telemetrici della temperatura di acqua, olio e pneumatici contestualizzati nel punto dove è più utile; inoltre è possibile fare una checklist relativa all’usura di alcune parti della moto e valutare l’eventuale sostituzione. Grazie alla funzione “Remote Expert” il capotecnico ha inoltre la possibilità di comunicare a distanza con i meccanici, facendo visualizzare, sovrapposte sullo schermo del casco, informazioni strategiche quali il tipo gomma da montare, i chilogrammi di benzina da avere in serbatoio, e il numero lap dell’uscita. Utilizzando infine la termocamera installata sul dispositivo, è possibile fare una scansione termica e controllare la temperatura dell’acqua e dell’olio del radiatore per verificare eventuali anomalie.


I tecnici provano il casco Daqri


Nico Cereghini indossa il casco super tecnologico


«Per l’occasione le nostre start up si sono superate, confezionando servizi profilati e customizzati - spiega l'Ad di BacktoWork24 Alberto Bassi – il Gran Premio di San Marino ha offerto al pubblico presente l’opportunità di toccare con mano l’innovazione made in Italy, e di scoprire tecnologie all’avanguardia ed esperienze futuristiche. Il panel di aziende selezionate è stato di altissimo livello, e siamo certi che grazie alla sinergia con Aprilia Racing riusciremo a mettere in campo l’operazione più importante: creare economia, trasferire conoscenza, ma soprattutto veicolare sviluppo».