Quali saranno le tendenze hi-tech sulle quale scommettere nel 2022?

Redazione BacktoWork 07/03/2022

Una selezione di tecnologie emergenti che potranno influenzare in maniera positiva la crescita delle aziende nei prossimi mesi

Quanto ha senso immaginare un elenco di tech trend che lasceranno il segno nel corso di quest’anno?

Molto, anche se l’innovazione è sottoposta a un’evoluzione continua. Per comprendere quali potrebbero essere i migliori driver di sviluppo, ma anche per capire quali innovazioni trasformeranno la realtà in cui viviamo ecco alcune tendenze tecnologiche chiave sulle quali dirottare gli investimenti per non farsi trovare impreparati dal futuro. 

Quantum computing

L’informatica quantica consente alle macchine di gestire le informazioni in un modo diverso da come vengono gestite dai computer tradizionali. Il suo principale valore aggiunto è rappresentato dalla grande potenza di calcolo, di molto superiore a quella che può essere ottenuta, oggi, dai supercomputer più avanzati. 

Data Fabric

Il Data fabric può fornire un'integrazione flessibile e resiliente di tutte le fonti di dati rese disponibili dalle piattaforme e dalle risorse aziendali. In questo modo, i dati risultano accessibili e fruibili ovunque sia necessario, indipendentemente da dove essi siano collocati e in quale forma.

In combinazione con l’analisi dei dati, il Data Fabric può apprendere e suggerire dove e come essi dovrebbero essere usati e modificati per esprimere al meglio le loro potenzialità nel decision making.

Extended reality

Se, al giorno d’oggi, le competenze nel campo della realtà aumentata (AR) sono già molto evolute e si propagano sempre di più negli ambiti più disparati, una spinta ancora maggiore sarà quella verso la realtà virtuale (VR). A essere decisivo, nel 2022, sarà soprattutto l’ingresso sul mercato di dispositivi VR di nuova generazione.

Cybersecurity Mesh

Una Cybersecurity Mesh è, di fatto, un'architettura flessibile e componibile che integra servizi di sicurezza distribuiti.

In sostanza, permette alle soluzioni di sicurezza best-of-breed e stand-alone di lavorare insieme per migliorare la sicurezza complessiva di un’infrastruttura, spostando i punti di controllo più vicino alle risorse che devono proteggere.

Può verificare rapidamente e in modo affidabile l'identità, il contesto e l'aderenza ai criteri, sia negli ambienti in ambienti cloud che in quelli tradizionali.

Datafication

La datafication si riferisce al processo mediante il quale soggetti, oggetti e pratiche vengono trasformati in dati digitali. La datafication trasforma una vasta gamma di informazioni dati quantificabili e leggibili da una macchina a scopo di aggregazione e analisi.

Già oggi è possibile utilizzare i dati per comprendere meglio i clienti, i potenziali e quelli consolidati, ma attraverso analisi ad hoc si potranno ricercare tendenze chiave e ottenere informazioni dettagliate su ciò che funziona meglio all'interno di ogni gruppo di lavoro. 

Privacy-Enhancing Computation

I sistemi di calcolo che lavorano ad accrescere e migliorare la privacy di utenti e consumatori rendono sicura l'elaborazione dei dati personali in ambienti non sempre attendibili: ciò rappresenta un fattore dalla criticità sempre più elevata in considerazione del fatto che le leggi sulla protezione dei dati sono in continuo divenire e la preoccupazione da parte dei consumatori sempre maggiore.

Cloud e infrastrutture di rete

La potenza di calcolo continuerà a crescere nel 2022. Nella situazione attuale disponiamo già di sistemi cloud notevolmente migliori che in passato, e molte aziende stanno riconfigurando gran parte delle proprie funzioni cercando di comprendere quali saranno i servizi a valore aggiunto che una piattaforma in cloud potrà offrire per migliorare il proprio business.

Parallelamente ai servizi, a crescere saranno anche le infrastrutture di rete: il 5G è una realtà sempre più consolidata anche nel nostro Paese e il 6G è già all'orizzonte. 

Cloud-Native Platforms

Si tratta di tecnologie che permettono di costruire nuove architetture applicative resilienti ma allo stesso tempo flessibili e agili al punto giusto, per offrire risposte rapide al cambiamento digitale.

Le piattaforme cloud-native migliorano il tradizionale approccio al cloud di tipo lift-and-shift.

Modular Application

Le applicazioni componibili sono costruite da elementi modulari incentrati in maniera specifica sul business alle quali si rivolgono.

In concreto, rendono più facile l'uso e il riutilizzo del codice software, accelerando il time to market delle nuove soluzioni.

Decision Intelligence

L'intelligenza decisionale consiste in un approccio pratico per migliorare i processi di decision making organizzativo. Permette, in pratica, di tradurre qualsiasi tipo di decisione in un insieme articolato di processi e di flussi, usando l'intelligenza artificiale e gli strumenti di analisi per informare, imparare e perfezionare gli input/output necessari a compiere una scelta.

Hyperautomation

L'iperautomazione è un approccio disciplinato e business oriented teso a identificare, esaminare e automatizzare rapidamente il maggior numero possibile di processi aziendali e che riguardano l’IT nella sua accezione più ampia. 

L'iperautomazione permette la scalabilità, il funzionamento da remoto e l'interruzione del modello di business. 

AI Engineering

L'ingegneria dell'intelligenza artificale automatizza gli aggiornamenti dei dati, dei modelli e delle applicazioni per ottimizzare l'erogazione dell'IA stessa. 

Combinata con una forte governance, l'ingegneria dell’intelligenza artificiale è in grado di rendere operativa la fornitura dell'IA per assicurare il suo continuo valore aziendale.

Distributed Enterprises

Le imprese distribuite riflettono un modello di business digital-first e remote-first per migliorare le esperienze dei dipendenti, digitalizzare i touchpoint dei consumatori e dei partner, e costruire esperienze nella creazione, e nella distribuzione dei prodotti.

Total Experience

Quella della cosiddetta esperienza totale è una strategia aziendale che integra tutte le varie tipologie di experience: a partire da quella del dipendente, passando poi da quella del cliente, fino ad arrivare alla user experience e alla moltitudine di esperienze collegate con i vari touch point. 

Autonomic Systems

I sistemi autonomici sono sistemi fisici o software autogestiti che imparano dallo stesso ambiente nei quali sono inseriti, arrivando a modificare dinamicamente i loro algoritmi in tempo reale per ottimizzare il comportamento negli ecosistemi complessi.

Creano, in pratica, un insieme agile di capacità tecnologiche che sono in grado di supportare nuovi requisiti e situazioni, ottimizzare le loro stesse prestazioni e difendersi autonomamente dagli attacchi esterni senza che sia necessario l’intervento umano. 

Generative AI

L'IA generativa impara gli artefatti dai dati, e genera nuove creazioni innovative che sono simili all'originale ma non lo ripetono.

L'IA generativa crea nuove forme di contenuto creativo e accelerare i cicli di ricerca e sviluppo nei campi più disparati del contesto industriale generale.


Potrebbe interessarti anche:

business management industry

Industria 4.0: i profili professionali più richiesti nel 2020

business management innovation economy

L'Innovation Manager: chi è, cosa fa, quanto guadagna

business management

Il cyber security manager: chi è, cosa fa, quanto guadagna


Iscriviti alla newsletter

Se vuoi essere sempre aggiornato sui trend e sulle ultime notizie dal mondo dell'innovazione e delle startup iscriviti alla nostra newsletter!