#46. Epicode si fonde con Strive School e raccoglie 10 milioni, Atlantia investe 35 milioni nella tedesca Volocopter, Azimut al controllo di Burgez e primo closing per TechShop. Cos’è successo questa settimana?

Edoardo Reggiani 11/03/2022

Anche questa settimana, in cui l’attenzione di tutti è ancora focalizzata sulla guerra in Ucraina, non risulta particolarmente ricca di annunci di nuove operazioni ma i pochi presenti sono sicuramente interessanti. 

Vediamo nel dettaglio.

 

Investimenti:

 

  • Epicode, startup romana fondata nel 2020 e attiva nel segmento edtech, ha annunciato la chiusura di un round di Serie A da 10 milioni di euro e la contestuale fusione con Strive School, società fondata da italiani tra Usa e Berlino e accelerata da YCombinator. Il round, che ha visto la partecipazione di family office e investitori privati, è stato guidato da Matteo de Brabant e Lorenzo Lamberti Sagliano insieme ad altri noti imprenditori. Il Serie A si aggiunge ad una raccolta di un milione realizzata circa un anno fa.

 

  • Atlantia SpA ha annunciato la partecipazione al round serie E da 180 milioni per Volocopter, società tedesca leader nella Urban Air Mobility, ad una valutazione da 1,7 miliardi di dollari. La sottoscrizione da parte di Atlantia ammonta a 35 milioni che seguono i 15 milioni già investiti nella società nel marzo 2021. Il round è stato guidato dal gruppo di investimenti coreano WP Investment, insieme a Honeywell Aerospace, oltre che appunto da Atlantia.

 

  • Techshop Primo, fondo di venture capital gestito da The Techshop SGR, ha annunciato il primo closing a 32,5 milioni grazie alla sottoscrizione di CDP Venture Capital sgr, che ha investito attraverso i suoi fondi FoF VenturItaly, fondo di Co-Investimento Mise e fondo Italia Venture II – Fondo Imprese Sud, insieme ad investitori privati appartenenti al mondo dell’imprenditoria. Il fondo si concentrerà sul Seed Capital con focus su realtà attive nei segmenti AI, Analytics, IOT, Security, 5G, Cloud

 

  • Kama.sport, startup bresciana fondata nel 2019 e attiva nel segmento sporttech, ha annunciato la chiusura di un round di poco superiore al milione di euro ad una valutazione pre-money di circa 20 milioni. L’operazione consentirà alla startup di continuare la fase di ricerca e sviluppo sul prodotto e di consolidare l’attività commerciale.

 

M&A:

 

  • Secondo quanto riportato dal Sole 24 ore, Azimut Libera Impresa Sgr avrebbe sottoscritto un accordo per l’acquisizione del 70-80% del capitale di Burgez, catena di fast food fondata nel 2015 da Simone Ciarrufoli con una ventina di punti vendita e un fatturato totale di 20 milioni di euro.

 

  • Conclusa con successo l’opa volontaria di Ideanomics, società statunitense quotata al Nasdaq, su Energica Motor Company, scaleup attiva nella produzione di motociclette elettriche. Energica sarà delistata da Euronext Growth Milan la prossima settimana. L’operazione segue un investimento di Ideanomics per oltre 10 milioni nel corso del 2021.