#13 Cento milioni per Everli, polemica sulle costituzioni di startup online e le acquisizioni di MiMoto e Jobtome: cos’è successo questa settimana?

Edoardo Reggiani 02/04/2021

Settimana calda sul fronte dell’innovazione. Se il food delivery continua a far parlare di sé con le assunzioni di migliaia di rider da parte di Just Eat Italia, il round monstre da 450 milioni per Glovo e la quotazione dolce-amara di Deliveroo sul London Stock Exchange, il champion italiano della spesa a domicilio Everli (ex Supermercato24) annuncia un mega round da 100 milioni di euro (chapeau!) da parte di vc internazionali.

Non mancano le novità sul fronte “pubblico” che ha visto per tutta la settimana inasprirsi la polemica sulla sentenza del Consiglio di Stato che, accogliendo il ricorso del Consiglio nazionale del Notariato, ha reso illegittima la possibilità di costituzione online per una startup. Mentre il futuro può quindi attendere sul fronte delle nuove costituzioni (non che la situazione attuale si potesse considerare di certo una best practice), arrivano dall’INPS segnali incoraggianti con la pubblicazione in modalità open source dei sorgenti di SPID, con l’obiettivo rendere più semplice ed economica l’integrazione in applicazioni sviluppate da terzi.

Buone notizie per quanto riguarda le exit, con Helbiz che formalizza l’acquisizione di Mimoto e GiGroup che acquisisce JobtoMe

 

Investimenti:

 

  • Everli (ex Supermercato24), marketplace leader in Europa nella spesa online, ha annunciato la chiusura di un round serie C da 100 milioni di dollari guidato da Verlinvest in qualità di lead investor dell’operazione. Co-investitori del round sono stati nuovi investitori internazionali, tra cui Luxor, DN Capital, C4 Ventures, e Convivialité Ventures oltre ai soci esistenti FITEC, gestito da Fondo Italiano d’Investimento, CDP Venture Capital, 360 Capital, Innogest e DIP. Questo round di finanziamento è il più grande sinora completato da Everli e segue il round di Series B guidato da FITEC nel 2018. 

 

  • 360 Capital insieme ai propri partner e ad altri investitori privati hanno annunciato il lancio di Spac 360 Disruptech EU, special purpose acquisition company con un obiettivo di raccolta da 250 milioni di euro che sarà quotato sul segmento professionale di Euronext a Parigi. Obiettivo della Spac sarà quello di individuare entro due anni una società tecnologica europea (con un valutazione tra 1 e 4 miliardi) con cui effettuare la business combination. L’offerta di azioni della Spac è prevista nel Q2 2021.

 

  • United Ventures e TIMhanno annunciato un primo closing a 100 milioni di euro per UV T-Growth, fondo di venture capital focalizzato su investimenti in imprese innovative, con TIM come anchor investor. Il fondo, che ha l’obiettivo di raggiungere quota 180 milioni entro il 2022, investirà (con ticket tra i 10 e i 15 milioni) in aziende tecnologiche europee ad alto potenziale di crescita con focus su 5G, Intelligenza Artificiale, Cybersecurity, Internet of Things, Cloud, Industry 4.0, Data & Analytics, Fintech, SaaS e Gaming. La gestione del fondo è affidata ai Growth Partner di United Ventures Fabio Pirovano e Damiano Coletti.

 

  • Elaisian startup agritech che attraverso la propria tecnologia previene le malattie dell'olivo e della vite, ha annunciato la chiusura di un round da 1 milione di euro che ha visto in qualità di lead investor il fondo Fortitude 1780 tramite la controllata Fortitude Group Holding investment. Co-investitori dell’operazione sono stati il fondo Innova Venture della Regione Lazio e diversi business angel. All’interno del milione rientra anche il contributo della Regione Puglia.

 

  • Annunciato un accordo tra Banca Progetto e CleanBnB, proptech specializzata nella gestione degli affitti a breve, che prevede l’apertura di una linea di finanziamento da 1 milione di euro, capitali che verranno impiegati per il consolidamento del business e per il finanziamento del capitale circolante.

 

M&A:

 

 

  • Gi Group, multinazionale italiana del lavoro, ha concluso l’acquisizione di Jobtome, scaleup nata nel 2014 in Svizzera, oggi tra i principali job aggregator a livello mondiale. Obiettivo strategico dell’operazione è quello di utilizzare la tecnologia sviluppata da Jobtome per assicurare un matching tra domanda e offerta di lavoro sempre più efficace ed efficiente.

 

Open Innovation, partnership e iniziative:

 

  • Workinvoice, fintech italiana attiva nello scambio di crediti commerciali ed Ebury, società del Gruppo Santander leader globale nella gestione di incassi e pagamenti per le PMI che lavorano con l’estero, hanno annunciato il lancio di un nuovo servizio, sviluppato in partnership, che permetterà alle PMI italiane di proteggersi dal rischio di cambio della loro attività di import/export e di finanziare le fatture in valuta estera attraverso semplici procedure digitali ed online. Una soluzione volta a fornire importanti strumenti per lo sviluppo del commercio internazionale a supporto delle decine di migliaia di PMI italiane che operano con i Paesi extra Ue.

 

  • Il Politecnico di Bari e Primomiglio SGR hanno annunciato un accordo di collaborazione triennale dedicato al trasferimento tecnologico con l’obiettivo di sviluppare gli investimenti in spin-off e tecnologie sviluppate nell’ambito accademico.

 

 

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi essere sempre aggiornato sui trend e sulle ultime notizie dal mondo dell'innovazione e delle startup iscriviti alla nostra newsletter!