#3 Nuovi dati trimestrali del MISE e closing a 150 milioni per Neva First, cos'è successo questa settimana?

Edoardo Reggiani 22/01/2021

(foto credits Giorgio Perottino)

Mentre il Gruppo Poste Italiane annuncia la prima acquisizione di una società straniera (Hong Kong) e il MISE diffonde i nuovi dati sui trend e le performance economiche delle startup innovative,  la terza settimana del 2021 si presenta un po’ “scarica” sul fronte degli investimenti. 

Fa ben sperare per nuove operazioni nei prossimi mesi il closing a 150 milioni di Euro da parte di Neva First (primo fondo di Neva Sgr che fa capo ad Intesa Sanpaolo), mentre l’annuncio di Iren che entra nel capitale di una startup della circular economy conferma la crescente attenzione delle corporate nostrane per modelli di innovazione aperta.

Anche questa settimana diverse novità sul fronte dell’intelligenza artificiale che sarà, come già per il 2020, un trend da monitorare attentamente nel corso del 20201. 

Ecco cos’è successo questa settimana nell’ecosistema startup:

 

Report trimestrale del MISE

 

Sono stati pubblicati i dati relativi al monitoraggio trimestrale effettuato dal MISE, in collaborazione con Unioncamere ed Infocamere, sui trend demografici e le performance economiche delle startup innovative (al 1° gennaio 2021). 

Ecco i principali highlights:

  • Cala leggermente rispetto al trimestre precedente  (- 1,4%) il numero di startup innovative iscritte nell'apposito registro attestandosi a quota 11.899
  • Aumenta il capitale sociale sottoscritto mediamente rispetto al trimestre precedente (+6,0%) con un totale che si attesta a 724,3 milioni di euro (+5,0% rispetto al 1° trimestre 2020)
  • Le startup in cui le quote di possesso e le cariche amministrative sono detenute in maggioranza da donne sono il 13,1% del totale, quelle a prevalenza giovanile (under 35) sono il 19,0% mentre quelle con una compagine sociale a prevalenza straniera sono solamente il 3,7% del totale.
  • Dal punto di vista geografico la Lombardia (27,0%) e la Provincia di Milano (19,2%) si confermano le zone con la più alta concentrazione di startup innovative, seguite dal Lazio (11,6%) e dalla Campania (8,9%). Il Trentino-Alto Adige, è la regione con la maggior densità: il 5,4% di tutte le società costituite negli ultimi 5 anni è una startup.
  • Il valore della produzione medio registrato è di poco superiore a 184,7 mila euro

 

Investimenti

 

  • Neva sgr, la nuova società di gestione di fondi di venture capital in cui si è trasformata Neva Finventures (corporate venture capital di Intesa Sanpaolo), ha annunciato un primo closing del fondo a 150 milioni di euro sottoscritti per 50 milioni da quattro fondazioni di origine bancaria (Compagnia di San Paolo, Cariparo, Carifirenze, Carilucca) e per €100 milioni da parte della stessa Intesa Sanpaolo. Neva Sgr, attraverso Neva First, fondo d’investimento di tipo chiuso riservato a investitori qualificati con un obiettivo di 250 Milioni di euro per il 20201, investirà in società ad alto contenuto tecnologico (DeepTech) in fase di crescita ed espansione.
  • La start-up italo-ceca Newired ha annunciato la chiusura di un round seed da 1 milione di euro  da parte di investitori privati provenienti da diverse nazioni europee. Fondata nel 2017 e basata a Torino con un team di sviluppo in Repubblica Ceca, Newired è pioniera nello sviluppo di Digital Adoption Platforms, soluzioni che conducono e assistono l’utente nell’utilizzo di piattaforme software attraverso la creazione di guide interattive, contestuali e autonome.
  • ToothPic, spin-off del Politecnico di Torino supportato da I3P, ha annunciato la chiusura di un round da 810 mila euro da parte di Vertis SGR, che aveva già investito nella startup nel 2018 tramite il fondo VV3TT ( dedicato al trasferimento tecnologico) e Club degli Investitori. La tecnologia di ToothPic permette di mettere in sicurezza le credenziali degli utenti criptandole attraverso una caratteristica hardware del dispositivo stesso: le inclonabili imperfezioni di fabbricazione del sensore fotografico.

 

M&A

 

  • Poste Italiane ha annunciato l’acquisizione del 51% di Sengi Express Limited, società interamente posseduta da Cloud Seven Holding Limited con sede a Hong Kong, e attiva nella creazione e nella gestione di soluzioni logistiche cross-border per i merchant dell’e-commerce cinese attivi sul mercato italiano. Il closing dell’operazione è previsto entro il primo trimestre 2021 e segnerà la prima volta che una società straniera entrerà a far parte del gruppo.

 

Open innovation

 

  • Il Gruppo Iren ha annunciato l’investimento in ReMat, startup innovativa fondata nel 2018 a Nichelino (TO) che si occupa di recuperare gli scarti industriali di poliuretano e trasformarli in materia prima seconda con performance tecniche comparabili a quelle del poliuretano vergine. L’operazione di investimento si colloca all’interno del programma di corporate venture capitale IrenUp, lanciato dalla multy-utility con l’obiettivo di affiancare le startup italiane a più alto potenziale nel settore cleantech con investimenti in equity e accordi di co-sviluppo tecnologico.
  • Microsoft Italia ha presentato ha presentato AI Hub, un'iniziativa che ha l'obiettivo di portare presso le aziende italiane i principali casi d'uso dell'Intelligenza Artificiale. L’iniziativa ha un focus su sei settori chiave: Made in Italy (retail, moda e design), manifatturiero, servizi finanziari, sanità, energia e infrastrutture. La divisione italiana di Microsoft metterà a disposizione la propria piattaforma cloud per sviluppare scenari applicativi di Data & AI e per identificare le realtà a più alto potenziale. Molti i partner del progetto tra cui: Accenture, Alterna, Altitudo, beanTech, Capgemini, DataSkills, Factory Software, Hevolus Innovation, Iconsulting, Integris, NTT DATA, Porini, Sopra Steria, 4ward. 

 

Novità regolamentari e intervento pubblico

 

  • L’Unione europea ha annunciato nuovi investimenti per 30 milioni di euro in sei progetti per l’intelligenza artificiale che andranno ad arricchire la piattaforma di AI-on-demand, avviata nel 2019 con il progetto AI4EU. I nuovi progetti finanziati (AI4Copernicus, AIPlan4EU, BonsApps, DIH4AI, I-NERGY e StairwAI) permetteranno di ingaggiare una community di utenti sempre più ampia e di promuovere l'adozione dell'IA attraverso esperimenti di casi d'uso.
  • Istituto Luce Cinecittà, con il supporto della Regione Lazio e del MiBACT, ha lanciato Cinecittà Game Hub, un bando dedicato all'avviamento e lo sviluppo di dieci startup innovative al fine di realizzare dei videogame da distribuire sul mercato internazionale. Ogni progetto avrà a disposizione un massimo di 60mila euro (tra servizi e denaro)  e potrà beneficiare di  un programma di accelerazione di circa tre mesi.

Potrebbe interessarti anche:

business management innovation economy

L'Innovation Manager: chi è, cosa fa, quanto guadagna

innovation economy

Cos'è una smart city? Definizione e caratteristiche

startup & pmi innovation economy

Come siamo ripartiti investendo sull’economia reale: così racconterò questa crisi a mia figlia


Iscriviti alla newsletter

Se vuoi essere sempre aggiornato sui trend e sulle ultime notizie dal mondo dell'innovazione e delle startup iscriviti alla nostra newsletter!