#15 Dieci milioni per Greenbone, IBM acquisisce MyInvenio, CdP punta sul cleantech e Zucchetti continua con le acquisizioni, cos’è successo questa settimana?

Edoardo Reggiani 16/04/2021

Image Credits: kentoh - Getty Images

Seconda settimana di aprile calda sul fronte dell’innovazione, sia dal punto di vista dei round milionari, a partire dai 10 milioni raccolti da Greenbone, sia delle exit, con Zucchetti che continua la sua strategia di open innovation e IBM che annuncia la seconda acquisizione (dopo la prima nel 2014) di una startup italiana.

Continua nell’ecosistema il dibattito sulla costituzione online delle startup mentre il Mise ha reso noto che nel primo mese di operatività della nuova misura legata agli incentivi fiscali (il famoso 50%) sono state 1.688 le operazioni di investimento per le quali sono state concesse agevolazioni per oltre 13 milioni di euro. Di entrambi questi temi abbiamo parlato qui insieme ad alcune proposte che riteniamo possano realmente supportare l’ecosistema nella sua crescita.

 

Investimenti:

 

  • GreenBone Ortho SpA, scaleup nata nel 2014 a Faenza e attiva nel comparto medtech, ha annunciato la chiusura di un round Series B pari a 10 milioni di euro in cui hanno partecipato gli investitori dei round precedenti tra cui Innogest, 3B Future Health Fund, Meta Group, CDP Venture Capital Sgr attraverso il Fondo Italia Venture I, i business angels di IAG ed altri investitori privati. Questa operazione porta il totale delle risorse finanziarie raccolte ad oggi dalla società a 22 milioni di euro.

 

  • Keyless, startup che ha sviluppato una piattaforma per il riconoscimento biometrico e la gestione delle identità, ha annunciato la chiusura di un round di investimento da 3 milioni di dollari guidato da P101 SGR, attraverso il suo secondo veicolo P102 e ITALIA 500 (fondo di venture capital istituito da Azimut Libera Impresa sgr) in qualità di lead investors. Co-investitori nel round Primomiglio SGR, Inventures Investment Partners e Gumi Cryptos Capital. Il round porta il totale raccolto dalla startup a 9.2 milioni di dollari. I fondi raccolti verranno destinati al potenziamento della ricerca e sviluppo legata al tema della privacy e di soluzioni di autenticazione biometrica.

 

  • Augmenta, startup parigina attiva nel segmento agritech, ha annunciato il completamento di un round series A da 8 milioni di dollari sottoscritto, in qualità di lead investor, da Cnh Industrial (braccio operativo nell’agrimeccanica di Stellantis) e Pymwymic (uno dei primi “impact investors” nell'UE). L’operazione ha visto anche un follow-on degli investitori esistenti Marathon Venture Capital e HCVC. L'investimento accelererà la penetrazione di Augmenta nel mercato dell'agricoltura di precisione.

 

  • Smartpricing, startup proptech fondata nel 2020 e attiva nel segmento hotellerie, ha annunciato la chiusura di un round da 1 milione di euro in equity e debito, sottoscritto da diversi investitori tra cui Trentino Sviluppo e Cassa Rurale di Ledro. I capitali raccolti serviranno a finanziare l’ottimizzazione del prodotto e degli algoritmi proprietari.

 

  • INTA Systems, spin-off del Laboratorio NEST della Scuola Normale Superiore di Pisa e Consiglio Nazionale delle Ricerche fondato nel 2020, ha annunciato la chiusura di un round Seed da 350.000 Euro sottoscritto da Eureka! Fund I – Technology Transfer, gestito da EUREKA! Venture SGR, e A11 Venture Srl. L’ingresso dei nuovi fondi permetterà di velocizzare il percorso di sviluppo e commercializzazione della tecnologia.

 

M&A:

 

  • IBM ha annunciato un accordo preliminare per l’acquisizione di MyInvenio, startup emiliana fondata nel 2016 e specializzata nel campo delle soluzioni di automazione basate su intelligenza artificiale e piattaforme aperte, spaziando dalle applicazioni di process mining a quelle di elaborazione documentale e dei flussi di lavoro e decisionali. L’acquisizione, i cui dettagli finanziari non sono stati divulgati, è prevista entro il secondo trimestre 2021. Myinvenio è la seconda startup italiana acquisita da IBM: la prima fu CrossIdeas nel 2014, il cui servizio fa oggi parte dell’offerta IBM legata alla sicurezza.

 

  • Il gruppo Zucchetti, continuando nella sua strategia di open innovation, ha acquisito il controllo di di M.H. Crassus Inc, scaleup fondata nel 2016 negli Stati Uniti da un team di Italiani, che ha sviluppato Beaconforce, un algoritmo che permette di elaborare lo “stato di salute” delle persone e delle organizzazioni e fornisce punti di attenzione e suggerimenti di azioni correttive. Rimane con una quota di minoranza nel capitale della società Gellify, che aveva investito nel 2018.

 

  • RGI, gruppo europeo leader nella trasformazione digitale delle Compagnie assicurative e controllato da Corsair Capital, ha annunciato l’acquisizione del 100% di Flexperto, software provider tedesco fondato nel 2021 e focalizzato sulle soluzioni digitali di collaboration e comunicazione B2C. L’operazione rafforza la posizione di leadership di RGI in Europa, consolidando la presenza del Gruppo nell’area DACH e ampliando la sua gamma di servizi di comunicazione cloud-based. 

 

  • Nell’ambito di un’operazione di aumento di capitale per 5,1 milioni di Euro (di cui 2 milioni riservati ad azionisti ed investitori terzi), Biovalley Investments Partner, holding specializzata nei farmaci orfani e nell’investimento in società che sviluppano tecnologie per il settore life science, ha annunciato il conferimento del 100% di Business Innovation Center (BIC Incubatori FVG) da parte di Friulia spa, per un valore di 3,1 milioni di Euro. L’operazione mira al completamento dell’assetto organizzativo e un passo importante nel percorso strategico di investimento nei settori del biomedicale, biotecnologie e dell’Informatica medica e bioinformatica.

 

Open Innovation, partnership e iniziative:

 

  • Cassa Depositi e Prestiti ha annunciato la nascita di ZERO, nuovo acceleratore di startup in ambito Cleantech con sede a Roma. L’iniziativa con una dotazione iniziale di 4,6 milioni di euro, a cui seguiranno ulteriori 1,8 milioni di euro sottoscritti per i successivi follow-on post-accelerazione, nasce in collaborazione con importanti player finanziari e industriali, tra cui Eni (in qualità di main partner), Acea, Maire Tecnimont e Microsoft Italia in qualità di corporate partner. ZERO selezionerà le migliori startup e PMI innovative che sviluppano progetti e soluzioni tecnologiche finalizzate a minimizzare l’impatto carbonico, agevolare la riduzione delle emissioni, ottimizzare il ciclo dei rifiuti, velocizzare i processi di transizione energetica e favorire l’economia circolare.

 

  • Regione Lombardia ha annunciato un nuovo progetto di incubatore legato alle nuove tecnologie, alla ricerca e all’innovazione nell’agricoltura. Le finalità sono lo sviluppo di tecnologie 5.0 e la promozione delle nuove tecnologie verso gli agricoltori lombardi. Tra i fondatori del progetto Tim-Olivetti, Bonifiche Ferraresi, Bayer, Coldiretti e Almaviva. Intesa Sanpaolo garantirà il sostegno finanziario.

 

 

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi essere sempre aggiornato sui trend e sulle ultime notizie dal mondo dell'innovazione e delle startup iscriviti alla nostra newsletter!