Mobilità: il 2021 anno record per gli investimenti in startup europee

Redazione BacktoWork 26/01/2022

Per la mobilità europea il 2021 è stato un punto di svolta, segnato da nuove tendenze e cambiamenti di grande rilievo: dall'elettrificazione alla guida autonoma, dalla micromobilità urbana all’innovazione nella logistica e nelle infrastrutture. Un insieme di fattori che ha impresso una forte spinta agli investimenti in startup. 

Secondo gli ultimi dati elaborati da Dealroom.co in collaborazione con Via ID, le startup europee del settore hanno raccolto 14 miliardi di dollari di finanziamenti VC, in aumento di 2,7 volte rispetto all'anno precedente. Il loro valore d'impresa combinato è salito a 227 miliardi di dollari, in crescita di 8,4 volte rispetto al 2016.

Si contano ora 34 unicorni della mobilità in Europa. E 14 di questi lo sono diventati nel 2021

Inoltre i dati indicano che, mentre le startup europee iniziano a raggiungere la maturità, si registra una impennata delle valutazioni sia nei round di investimento che nelle exit. Se i mega-round da oltre 100 milioni di dollari hanno rappresentato il 65% di tutti i finanziamenti nel 2021, un massimo storico, il valore cumulato delle exit realizzato nel 2021 è stato di 81 miliardi di dollari, più che negli ultimi 6 anni messi insieme.

La mobilità è tra i settori in cui le aziende stanno investendo di più

Quasi il 29% del capitale totale investito in mobilità dal 2015 proviene da investitori corporate. Gli investimenti arrivano soprattutto da aziende del comparto, come gli OEM di auto, e da aziende energetiche, che hanno ampie risorse di capitale e una profonda esperienza nel mercato. Investire è un modo per stabilire partnership, avere un vantaggio in termini di innovazione, e ottenere anche ritorni finanziari. 

La maggior parte dei finanziamenti si concentra sul passaggio verso la mobilità sostenibile, e in particolare sul settore dei veicoli elettrici.

L'Europa è leader nella micromobilità e nella mobilità elettrica

Il cambiamento di abitudini innescato dalla pandemia e la maggiore consapevolezza ambientale stanno guidando la crescita della micromobilità e della mobilità elettrica. L'Europa è ora in testa nella micromobilità con più di 1,4 miliardi di dollari di investimenti nel 2021, tanto quanto gli Stati Uniti e la Cina messi insieme.

Il Vecchio Continente è anche leader nell'adozione di veicoli elettrici (EV - electric vehicles), soprattutto nei Paesi nordici, e la loro diffusione sta trainando gli investimenti in infrastrutture di ricarica EV, che salgono di 11 volte a 1 miliardo di dollari, e nella catena del valore delle batterie EV, con finanziamenti in aumento di 3,8 volte a 3,3 miliardi di dollari.


Potrebbe interessarti anche:

mobility & automotive

L'auto è sempre più smart: il mercato in Italia vale già 1,2 miliardi di euro

mobility & automotive

Investire in auto d'epoca: quali modelli acquistare e quando conviene

green mobility & automotive

Mobilità elettrica e nautica: e-Boat ed e-Dock


Iscriviti alla newsletter

Se vuoi essere sempre aggiornato sui trend e sulle ultime notizie dal mondo dell'innovazione e delle startup iscriviti alla nostra newsletter!