Giovanni Ghigliotti (LessonBOOM): "Puntiamo a rivoluzionare il booking sportivo"

Redazione BacktoWork 06/10/2021

LessonBOOM è una piattaforma che mette in contatto gli amanti dello sport con i professionisti e le strutture del settore. L’idea è quella di permettere di prenotare lezioni singole, pacchetti e abbonamenti, scegliendo con chi e dove allenarsi. Con Giovanni Ghigliotti, CEO e founder della startup, abbiamo esaminato le caratteristiche e gli obiettivi del progetto.

Di cosa si occupa LessonBOOM e perché ha scelto di dare vita a questo progetto?

LessonBOOM è un marketplace che mette in contatto professionisti sportivi, società e scuole di sport con i potenziali utenti su tutto il territorio nazionale. Permette di scegliere il professionista o la struttura e di acquistare le lezioni e gli abbonamenti, con la possibilità di ottenere degli sconti fino al 50%

Abbiamo scelto di dare vita a questo progetto perché, essendo un professionista sportivo, ho riscontrato diversi problemi sul territorio. L’analisi è partita dallo sci, ma successivamente si è estesa ad oltre 15mila utenti sulla bike, sul fitness e in altri campi, perché la mia idea era quella di capire se le stesse necessità fossero presenti anche nelle altre discipline sportive. Abbiamo lanciato LessonBOOM a novembre 2019 proprio per andare a risolvere questi bisogni e questi problemi che ho riscontrato nel mercato sportivo. 

Come funziona LessonBOOM?

Il funzionamento di LessonBOOM è semplice e diretto. Accedendo alla home del sito, basta inserire la città in cui ci si trova e lo sport che si vuole praticare. Dopo aver completato questo passaggio, si dà il via alla ricerca con i conseguenti risultati tra strutture sportive e professionisti del settore. Si può scegliere in base a recensioni, prezzo, disponibilità, certificati e in relazione a tanti altri fattori. In questo modo è possibile prenotare una lezione, un pacchetto di lezioni, oppure abbonarsi alla struttura stessa. Dopo aver fatto questo si procede con l’acquisto al carrello delle lezioni o degli abbonamenti che ogni utente sceglie. Inoltre, l’utente può essere fidelizzato tramite una membership card nominale, che garantisce ulteriori vantaggi, tra cui offerte e sconti fino al 50%.

Il progetto guarda esclusivamente al mercato italiano, oppure anche all’Europa, e perché no, oltre?

L’Italia è la nostra base di partenza per andare a consolidare il prodotto in maniera definitiva. Ci troviamo in una fase in cui abbiamo superato il product market fit e siamo impegnati sullo sviluppo della piattaforma, l’attività di skilling e il consolidamento del brand. Crediamo che l’Italia sia la rampa di lancio, da cui poi espanderci anche in altri Paesi europei. 

LessonBOOM

Il booking multisport a portata di mano

Scopri il crowdfunding →

Quali sono i punti di forza di LessonBOOM e cosa vi distingue dalla concorrenza?

I punti di forza sono sicuramente un modello di business molto semplice e immediato, così come un team composto da giovani under 35 tutti sportivi e che conoscono il mercato sportivo. La membership card ci differenzia dalle altre piattaforme di settore perché appunto permette di fidelizzare il cliente che è già entrato in contatto con la piattaforma digitale. Vogliamo così dare vita ad un processo continuo di fidelizzazione del settore sportivo che è in forte evoluzione, soprattutto dopo la pandemia. Possiamo dire che dal punto di vista numerico stiamo ottenendo dei risultati importanti a livello di fatturato e anche di iscrizioni sia lato B2B che sul fronte B2C

Come utilizzerete i fondi raccolti grazie alla campagna di crowdfunding?

Grazie al raggiungimento dell’obiettivo di raccolta di 300mila euro sarà possibile investire nell’ampliamento dell’offerta, nell’acquisizione di nuove strutture e professionisti, e potremo aumentare il nostro team, inserendo due nuove risorse. Vogliamo inoltre continuare a sviluppare la piattaforma ed aumentare le skills. Una parte del budget sarà investita nella comunicazione. Tutto questo ci permetterà di far conoscere il nostro prodotto e soprattutto di evolvere sul mercato.

Quali sono gli obiettivi a medio-lungo termine di LessonBOOM?

A breve termine c’è sicuramente la speranza di chiudere la campagna di crowdfunding nel migliore dei modi e quindi raggiungere l’obiettivo massimo di raccolta. Vogliamo aumentare l’offerta per creare davvero una piattaforma dello sport completa a 360 gradi, nel 2022 puntiamo a espanderci sempre più in tutta Italia. A lungo termine entro il 2023 vorremmo essere almeno in un altro Stato europeo e nel 2025 almeno in tre Stati europei.

Come LessonBOOM, inoltre, possediamo anche una linea didattica a cui teniamo molto. Abbiamo in mente di ampliare i nostri corsi di formazione, webinar e approfondimenti dedicati al mondo sportivo.    


Potrebbe interessarti anche:

startup & pmi

Startup: cosa sono e con quali obiettivi nascono

startup & pmi crowdfunding

Startup, misure e incentivi fiscali per superare la crisi

startup & pmi crowdfunding

Come investire i propri risparmi nel 2020


Iscriviti alla newsletter

Se vuoi essere sempre aggiornato sui trend e sulle ultime notizie dal mondo dell'innovazione e delle startup iscriviti alla nostra newsletter!