green

Il futuro dei trasporti: le principali innovazioni tecnologiche del settore

Redazione BacktoWork 05/01/2021

I trasporti del futuro saranno caratterizzati da mezzi con minori emissioni ma anche più sicuri e veloci: quali sono i veicoli innovativi sviluppati ad oggi con queste caratteristiche?

Mezzi più sicuri, efficienti e comodi per spostarsi con sempre maggiore sicurezza e nel minor tempo possibile: quali sono le tecnologie messe a punto per ottenerli e come si prospetta il futuro dei trasporti?

Trasporti e futuro

Come tutti i settori, anche quello dei trasporti è in continuo sviluppo e alla ricerca di nuove soluzioni che permettano di muoversi in città, nel mondo e nello spazio in maniera più semplice e veloce. Una ricerca di innovazione dettata principalmente da tre fattori:

  • l’efficienza: i cittadini sono alla ricerca di nuovi modi per spostarsi utilizzando meno tempo e risorse;
  • la sicurezza: si tende a cercare tecnologie che rendano più sicuro lo spostamento, tanto per chi percorre il viaggio tanto per chi dovesse trovarsi sul medesimo percorso;
  • la comodità, sia legata al veicolo utilizzato che alla sua accessibilità.

Uno dei requisiti fondamentali per portare innovazione nel mondo dei trasporti è quello di essere green e ridurre l’inquinamento, tanto che la maggior parte dei mezzi sviluppati sono a emissioni zero.

Le nuove tecnologie

Sono diversi i nuovi veicoli già messi a punto che faranno parte del futuro del settore dei trasporti. Tra questi spicca l’Hyperloop, un treno ad altissima velocità il cui prototipo è stato lanciato da Elon Musk che si basa su lunghi tubi a bassa pressione all’interno dei quali viaggiano delle capsule per il trasporto di passeggeri e merci. Essendo una tecnologia accessibile a tutti i concorrenti del settore, sono diverse le società che hanno iniziato a sviluppare alcuni prototipi del mezzo come il Virgin Hyperloop.

Altro esempio di Transportation Technology sono le automobili elettriche, vale a dire veicoli alimentati ad elettricità, ad emissioni zero, con batteria ricaricabile. Si tratta di mezzi che a lungo termine costano meno rispetto alle vetture tradizionali (un “pieno elettrico” è più economico rispetto a quello benzina o diesel) e che diventeranno sempre più utilizzati in futuro grazie al loro basso inquinamento che ne permette la circolazione anche nei centri urbani, sempre più limitati dalle restrizioni per la circolazione di mezzi inquinanti. Esempi di auto elettriche sono quelle della Tesla, Model S con un’autonomia di 652k, e Model X di 561km, e della Nissan, in particolare la Nissan Leaf che è il modello più venduto in Italia ed in Europa con una percorrenza fino a 270km.

Da citare come ulteriore tecnologia che farà parte del futuro del settore dei trasporti è quella dei veicoli a guida totalmente autonoma. Si tratta di vetture che, grazie all’intelligenza artificiale, riescono a comprendere ciò che le circonda e a reagire a tutti gli scenari possibili in strada.

 


Potrebbe interessarti anche: