startup & pmi crowdfunding

Emergenza Covid, Cassa Depositi e Prestiti lancia un fondo per le aziende colpite

Redazione BacktoWork 26/11/2020

Nuovi aiuti in arrivo per le startup e le piccole imprese che sono state colpite dalla crisi economica causata dalla pandemia di Covid-19. Tramite la propria società di gestione Cdp Venture Capital sgr, Cassa Depositi e Prestiti ha infatti istituito il cosiddetto Fondo Rilancio, destinato a tutte quelle giovani realtà imprenditoriali che necessitano di un sostegno economico per ripartire dopo l'emergenza sanitaria. L'istituzione del Fondo Rilancio è garantita da uno stanziamento di 200 milioni di euro previsto dal ministero dello Sviluppo Economico all'interno del Decreto Rilancio e varato ufficialmente con gli ultimi decreti attuativi.

Fondo Rilancio, un aiuto per le startup

Con l'avvio del Fondo Rilancio sarà possibile attuare una collaborazione ancora più stretta tra gli operatori del venture capital nazionale, che avranno il compito di segnalare le imprese o le start up in cui intendono investire o per le quali hanno investito in un arco di tempo pari o inferiore ai sei mesi precedenti dall'entrata in vigore del Decreto Rilancio. L'operazione di segnalazione delle aziende sarà svolta in collaborazione con acceleratori d'impresa e incubatori, sempre tenendo presenti le specifiche emanate da Cdp venture capital sgr.

Tra le linee guida previste dall'iniziativa inoltre vi sarà anche l'obbligo da parte di Cdp venture capital di non superare il quadruplo dell'investimento effettuato dai player privati nella start up, ponendo a un milione di euro il tetto massimo complessivo del finanziamento. Ogni investimento verrà pertanto eseguito in collaborazione tra Cdp venture capital e i finanziatori privati accreditati.

A chi sarà destinato?

Il Fondo Rilancio è stato pensato appositamente per aiutare quelle imprese e start up operanti nel campo dell'innovazione che a causa dell'emergenza sanitaria hanno avuto un calo di oltre il 30% dei propri ricavi nella prima metà del 2020. Il sostegno economico per i primi sei mesi sarà concentrato prevalentemente sui coinvestimenti, effettuati come già detto in precedenza in collaborazione con finanziatori privati accreditati.

L'iniziativa di Cassa Depositi e Prestiti non prevede al momento specifici vincoli per le imprese che riceveranno i finanziamenti. Tuttavia, Cdp venture capital avrà la facoltà di chiedere, in termini di ritorno, il mantenimento dei livelli occupazionali per almeno un anno dopo la chiusura dell’investimento ai soggetti beneficiari del Fondo.


Potrebbe interessarti anche: