Alessandro Pedersoli: "Bud Power, forza, bontà, genuinità"

Redazione BacktoWork 06/06/2022

I fratelli Alessandro e Carlo Pedersoli sono i nipoti del leggendario Bud Spencer. Due anni fa, hanno deciso di creare un brand ispirato al nonno e un’azienda che ha il suo cuore in una linea di snack proteici made in Italy 

L’aura di Bud Spencer, il gigante forte e buono che come pochi altri ha lasciato il segno nel cinema e anche nello sport italiano, ma soprattutto nell’immaginario di tre generazioni, aleggia su un nuovo brand: Bud Power, una nuova linea di snack proteici che utilizza soltanto materie prime certificate e proteine a base vegetale e vegetariane.

A crearlo, nel marzo del 2020, sono stati i suoi due nipoti, Carlo, atleta professionista di arti marziali a livello mondiale, e Alessandro, designer e imprenditore. Sarà quest’ultimo il nostro interlocutore nell’intervista con la quale vogliamo raccontare la genesi della startup che sta alle spalle del marchio con il viso del grandissimo Bud.

Quali sono i valori ispirati a vostro nonno che intendete veicolare?

Bud è universalmente riconosciuto per la sua forza, per la sua bontà e genuinità ma anche per il rispetto verso il prossimo e per il mondo che ci circonda: sono questi i valori che vogliamo trasmettere nel brand che fa capo a una serie di snack che generano energia e forza in modo sano e genuino per affrontare tutte le piccole sfide della giornata con un sorriso e positività.

Quali sono le caratteristiche della gamma di prodotti attuale e in divenire?

Proprio come i valori del brand che vogliamo trasmettere, i primi prodotti che abbiamo lanciato sono ricchi in proteine vegetali, le migliori a livello di salute e impatto ambientale, con un basso contenuto di zuccheri e senza additivi quali dolcificanti, aromi o coloranti artificiali. Tutto il sapore dei nostri prodotti viene unicamente dalla genuinità delle nostre materie prime e dalle nostre ricette esclusive abbinate a una produzione rigorosamente made in Italy.

Quale peso intendete attribuire ai vari canali di distribuzione dei vostri prodotti?

Il settore del food è ancora molto legato alla distribuzione tradizionale, ma abbiamo ideato i nostri prodotti per poterli commercializzare in diversi e molteplici canali di vendita. L’e-commerce è quello a cui siamo più legati, e nel quale riponiamo un’attenzione particolare perché ci consente - in questa fase - di raccogliere feedback diretti dei consumatori preziosi per migliorare i nostri prodotti e capire i trend del mercato. Sicuramente la GDO è il canale che apre le potenzialità maggiori ma anche la distribuzione nei bar, nelle palestre, nelle farmacie, nei distributori di benzina, nei negozi specializzati e molto altro, ci ha dato ottimi risultati, e ci ha fatto comprendere quanto sia immenso il potenziale di crescita di un prodotto come il nostro, specialmente se distribuito in modo innovativo. 

Tra i vostri focus c’è anche un lavoro importante sulla community. Quali dati emergono dalla vostra customer base? Che tipo di analisi state effettuando o prevedete di effettuare sulle informazioni che vengono ricavate?

La caratteristica unica che ci differenzia da qualsiasi altro marchio, specialmente nel food, è, appunto, la possibilità di poter contare su una community costruita in decenni e su una fan base che conta milioni di appassionati.

Spesso la figura di Bud Spencer è accostata a ricordi di infanzia molto profondi legati alla famiglia, e ci siamo resi conto che queste emozioni positive riaffiorano spesso quando ci si trova di fronte ai prodotti Bud Power trasformandoli in un acquisto di impulso.

Questo, per noi, equivale a un enorme vantaggio competitivo rispetto a qualsiasi altro marchio che dovrebbe spendere milioni e ideare campagne di marketing molto sofisticate e durature nel tempo per raggiungere il nostro stesso risultato.

Qual è il vostro cliente-tipo?

Ci rivolgiamo a chiunque voglia perseguire uno stile di vita dinamico e positivo: non soltanto gli sportivi, ma tutte quelle persone che prestano attenzione a ciò che mangiano, ma che non sono disposti ad accettare compromessi sul sapore. Come mio fratello Carlo, per esempio, che è sempre stata una persona molto golosa ma, per via del suo lavoro, ha sempre dovuto prestare una particolare attenzione alla qualità del cibo.

Bud Power

I prodotti proteici e completi per mangiare sano e con gusto

Scopri il crowdfunding →

Quali sono e quali potrebbero essere i vostri business-partner?

I partner-chiave per il nostro modello di business in questa fase sono i distributori e i fornitori. Abbiamo obiettivi molto ambiziosi, e ci rendiamo conto che non possiamo fare tutto da soli. Per riuscire a commercializzare una gamma così ampia di prodotti diversi, potenzialmente in tutta Europa e non solo, abbiamo bisogno di interfacciarci con distributori di grande esperienza e allineati alla nostra mission in ogni regione strategica e, allo stesso tempo, di fornitori che ci sostengano e comprendano le nostre esigenze in modo che possiamo focalizzarci al massimo nella costruzione e marketing del brand, della community e nello sviluppo dei nuovi prodotti.

Quali sono le figure professionali più importanti per il vostro business?

Vorremmo approcciare il nostro business model nella maniera più snella possibile esternalizzando, almeno in una prima fase, i processi produttivi e distributivi. Tuttavia, nonostante siamo partiti con team piuttosto completo, avremo bisogno di nuove risorse in ambito commerciale per far fronte alla crescente domanda, come pure in ambito marketing e customer service per supportare e sfruttare al massimo la nostra community e offrire sempre il servizio migliore ai nostri clienti.

Quali sono i vostri competitor e che cosa vi distingue dalla concorrenza?

Quello in cui operiamo è un mercato estremamente ampio e specialmente per quanto riguarda le barrette la concorrenza è spietata. Ciononostante, il nostro modo di approcciare il prodotto è molto diverso da quello della concorrenza, e puntiamo a diversificare e ampliare il catalogo per diventare un'azienda di wellness food in maniera più ampia e non di sole barrette proteiche.

In questo modo potremo puntare a canali di vendita diversi e costruire una clientela affezionata che possa riempire un intero carrello con i nostri prodotti, e questo è qualcosa che ancora pochi nostri competitor possono offrire.

Quali sono gli obiettivi della campagna di crowdfunding?

Abbiamo testato il prodotto e le skill del team nel portare a compimento la prima fase del nostro business plan: ci siamo riusciti con successo completando una prima gamma di prodotti dallo sviluppo alla produzione fino alla promozione e distribuzione con importanti risultati e ottimi feedback dai clienti finali.

Ora siamo pronti a scalare il business ampliando il nostro catalogo e la nostra rete distributiva, e avremo bisogno di maggiori risorse e investimenti anche di marketing.

Abbiamo un piano ben preciso con la ragionevole certezza di poterlo eseguire coinvolgendo investitori, professionali e non, nel nostro percorso di successo, e anche grazie al loro contributo velocizzeremo il nostro processo di crescita. Inoltre siamo felici di aver scelto il mezzo dell’equity crowdfunding che ci consente di coinvolgere anche i nostri follower e affezionati clienti nello sviluppo di questo progetto rendendoli partecipi del successo che ci aiuteranno a raggiungere.

Perché Bud Power può rappresentare un buon investimento?

Il mercato a cui puntiamo è davvero immenso, e raramente si vede innovazione nel settore alimentare. Ma è anche vero che i tempi stanno cambiando e le persone acquisiscono una coscienza su ciò che mangiano sempre più profonda dando la possibilità ad aziende come la nostra di inserirsi per riempire un vuoto nel mercato.

Inoltre, il vantaggio di poter partire da subito con un nome conosciuto che ispira fiducia è davvero inestimabile. Pochi brand in questo settore sono capaci di suscitare un'emozione positiva a primo impatto garantendo un primo acquisto di impulso.

Se riusciremo a mantenerci innovativi sullo sviluppo dei prodotti trovando formule che siano sempre ottime di sapore allora cattureremo una clientela affezionata che garantirà il nostro successo e quello degli investitori che ci supporteranno.


Potrebbe interessarti anche:

startup & pmi

Startup: cosa sono e con quali obiettivi nascono

startup & pmi crowdfunding

Startup, misure e incentivi fiscali per superare la crisi

startup & pmi crowdfunding

Come investire i propri risparmi nel 2020


Iscriviti alla newsletter

Se vuoi essere sempre aggiornato sui trend e sulle ultime notizie dal mondo dell'innovazione e delle startup iscriviti alla nostra newsletter!